domenica 27 dicembre 2009

Evaluna dove sei..?



.. anch'io, come te, sono un'immagine. Un'ombra virtuale, che nn ha limite.. però! però: seguirò ogni traccia che abbia il tuo odore. Scaverò nei megabites del cervello e salverò il tuo sapore.

lunedì 21 dicembre 2009

E' Natale!! andiamo in armeria e scegliamo bene.

Venerdi, 25 Dicembre 2009
Buongiorno a tutti! e buon Natale...!!!!!!!!!!!!!
come tutti, dopo giorni deliranti posso fare le mie cose in pace... in primis passare a rispondervi.. anzi prendo spunto da un paio di commenti per farlo anche nel post.. perché hanno smosso in me molti pensieri collegati che vorrei condividere! .. allora... Blondie dice: "sto studiando moda e quindi anche sartoria, e sai qual'è la taglia su cui le alte sartorie e quindi anche su cui io lavoro quali sono? quelle ideali? la 42! non una misera 38".
e ok.. per fortuna!!! che nn vi fanno studiare su delle tg 38!.. se così fosse, vorrebbe dire che si è rotta anche l'ultima salvaguardia del mondo umano: e cioè la decenza di salvare almeno le apparenze.
Esempio: sarebbe come se a quelli che studiano economia e commercio si insegnasse direttamente a privatizzare i profitti e a socializzare le perdite (frodare le tasse, fregare clienti e fornitori, sfruttare i dipendenti ecc)... no? Certo, invece, questo NON si insegna: è l'ingegno personale che si incarica di realizzarlo. Ma occhio perché.. ciò che lo CONSENTE, quel che fa attecchire questi comportamenti è, appunto, il "CONSENSO".. cioè la tacita accettazione di una rete intera che li ammette e li sostiene, poggiando sulla solida tradizione del malcostume.
Perciò, in fondo, moltissima gente che guadagna i soldi "così" nn se ne vergogna affatto, né ha da dire se lo fanno gli altri; e tantissssssssssimi apprezzano il lusso che ne deriva, lo trovano sexy!.. il massimo della vita! Se un tizio passa una serata al Billionaire, spendendo 6-7.000 euro in champagne, per esempio... se poi quella serata non è una.. ma sono tante...: possiamo star sicuri che quei soldi NON sono guadagnati equamente. Possiamo star SICURI che da qualche parte c'è uno stuolo di poveracci che, nella loro vita, pagano concretamente con lacrime e sangue perché questo sia possibile. Vuol dire che sulle spalle di quelle "persone fortunate", che hanno a disposizione così tanto denaro da spendere male, grava un immenso peso di dolore e deprivazione altrui.
I "fortunati", invidiatissimi, non sono MAI felici... avanzano nella vita senza sapere cos'è che li "opprime".. e nn vedono il nesso! E tutto il tempo sono ammirati e corteggiati, sono più sfigati di quelli che derubano, ma sono INVIDIATI.
Ma secondo me tutto ciò avviene perché nn si guarda abbastanza dietro alle apparenze: magari ci si indigna, ma in modo generico.. la colpa è sempre degli altri, e così sorvoliamo su quello che possiamo fare noi. Mentre, se noi lottiamo per quello che c'è DIETRO alle apparenze, salviamo anche la sostanza, e così salviamo noi stessi, e un bel pezzo di mondo.
Poi Blondie AGGIUNGE: "semplicemente poi, sono gli stilisti, soprattutto quelli gay che vedono in una donna quel che loro non potranno essere mai, e quindi tolgono la "donna" di ogni loro essere donna, ogni curva, ogni seno, ogni lineamento del viso..per farle diventare semplici manichini. .. questi stilisti sono i più in voga e quindi tutti a copiare e a spersonalizzare via via...!!!"
E dicendo ciò Blondie dimostra che in questo "mondo della moda" in cui si trova a stare, per forza, dato gli studi che ha scelto... c'è bisogno disperato di gente nuova, di IDEE NUOVE..
Blondie, cè bisogno di te. Non preoccuparti se ancora non sai cosa fare.. come. Non importa! importa che cominci a pensare criticamente, e RESISTI: resisti alla logica imperante. Sii critica e severa.. non lasciarti fregare. Magicamente, un bel giorno, affiorerà l'idea rivoluzionaria, quella cosa che farà di quelli COME TE gli stilisti capaci di "sputtanare-un-sistema-e -affermare-una-nuova-moda". Ma bisogna cominciare..
Per dire: c'è Maidisperare che dice "ci sto provando a liberarmi da questa droga (..) Mi sto dedicando anima e corpo alla vita sociale e politica ed effettivamente sto dando meno peso a tutte le mie menate. La strada è ancora lunga...non mi nascondo dietro un dito....ancora digiuno ogni tanto, a volte vomito...ma nel complesso va meglio".
E io resto di stucco. Ma - detto da lui.. vi rendete conto cosa significa questo..?
scusa MD, ma a me sembra che hai fatto un bel giro nell'armeria, e hai deciso che il tuo fucile era SCARICO, anzi, sparava all'incontrario, e (anche se esiti a buttare il primo) ne hai scelto un altro. Bella mossa, secondo me!
(bè... sperando che nn passi a quelli veri! lo sai che per me l'unico che spara davvero bene è l'AMORE!!)...
tutto questo c'entra anche con quel che dice Virgi: che se lei è "stronza non è colpa sua".. hai ragione Virgi! ma secondo me hai anche torto. Se siamo oppressi e rabbiosi, non è colpa nostra. Ma è anche colpa nostra. Se siamo soli, non è colpa nostra. Ma è anche colpa nostra. Se siamo infelici, non è colpa nostra. Ma è anche colpa nostra.
Ma questa non è una brutta cosa! vuol dire che NOI ABBIAMO UN POTERE.. ma bisogna accettarlo, cioè 1. voler guardare le cose amare dietro alle apparenze e dove siamo collocati noi; 2. avere fiducia - e 3. usare il nostro potere. La sfiducia de-responsabilizza, nn credete?
Morale: bisogna COMBATTERE.. ma è Natale, bisogna essere buoni.. come si fa? io dico: mettiamo dei fiori nei nostri cannoni, e che i cannoni siano: VISIONE SPIETATA E CRITICA, AMORE PER NOI E PER IL MONDO, FIDUCIA IN NOI STESSI!!!
(.. Bè.. ho allungato il post precedente e ora è il più lungo della mia vita.. che noiosa eh.. ahhahahhhhaaahhhah!!!)

LUNEDÌ 21 DICEMBRE 2009 - e questo era il "POST CHE ERA MEGLIO NON ESISTESSE"

BRITTANY è morta, vogliamole un po' di bene volendone di più a NOI STESSE.
Sapete.. l'attrice di "Ragazze interrotte".. la conoscete, no?

Una delle più belle, delle più ammirate, invidiate, amate ragazze del Pianeta.
Una delle più richieste, pagate, adorate attrici dello Star System.
Certo.. nel suo cuore tutto questo aveva un "piccolo" prezzo.. un DISTURBO ALIMENTARE COI FIOCCHI.
Ora il suo disturbino, la nostra ben nota e amata ANA/MIA, per Natale le ha confezionato l'ultimo fiocco, sul pacco che non si vorrebbe ricevere mai. Neanche noi volevamo riceverlo, sotto forma di questa notizia.
Si certo.. i giornali diranno che nn si sa "come" sia morta.. cosa sia successo esattamente.. l'han trovata morta sotto la doccia!! forse soffriva di cuore.. chissà.. forse qualche droga..
Ma noi lo sappiamo benissimo, vero, cosa le è successo.
Sappiamo benissimo che "bellezza" demenziale sia quella che ti riduce un grumo di dolore, uno spettro di angoscia che NON può neanche chiedere aiuto.. nemmeno a chi vuol bene.
Però.. sapete una cosa? Non facciamoci sopra lamentele inutili.
C'è una SOLA COSA utile e bella (secondo me eh..!) che in questi frangenti si può fare.. ed è l'insieme di queste 3 cose:
1. volerle bene, pregando per lei.... volere bene, attraverso di lei, a tutte quelle come lei..
2. volerle bene, davvero, nella pratica, decidendo di AMARE DI PIU' NOI STESSI
3. volerle bene, ancora di più, nella pratica DECIDENDO DI LOTTARE.. contro questa droga, contro chi la vende, contro la sua esaltazione e tutte le balle con cui la sua esaltazione e il suo smercio AVVELENANO il mondo..
Io vorrei, un giorno, vedere buttare giù dai grattacieli degli striscioni che gridano che gli STILISTI SONO DEGLI ASSASSINI... che anche i GIORNALISTI DI MODA lo sono.. che la nostra amata "TV COMMERCIALE" lo è... che PUBBLICITARI coglioni come quelli che fanno campagne tipo quelle di Dolce & Gabbana (altri bei delinquenti).. lo sono.
Succederà, ne sono sicura.
Ma intanto, LOTTIAMO con la nostra arma più grande: decidiamo di DIVENTARE NOI STESSI, NOI PER PRIMI, IL CAMBIAMENTO CHE VORREMMO VEDERE NEL MONDO.
E' un buon momento per cominciare, il Natale... da che mondo è mondo, il solstizio d'inverno rappresenta l'attimo stesso in cui, al culmine dell'inverno, la luce RIPRENDE IL SOPRAVVENTO sul freddo e sul buio.. e dunque l'estate inizia la sua gestazione..
E dunque, buon Natale ancora! Diamoci da fare.

domenica 20 dicembre 2009

Il Natale, il calendario e la frase di Persefone

Più di tutto, dedico questo post a quelle/i che "il Natale NON lo sopporto, CHE PERIODO DI MERDA.." oppure.. "è solo una festa commerciale, quanta ipocrisia, e poi tutte quelle abbuffate.. "eccetera. E naturalmente anche a tutte tutti gli altri.. con tutto tutto il cuore... come al solito.. che melassa eh.. ahhahaaahhhhhahh eh si, vero, mi piace, io sono fatta così, è Natale, siate buoni! din don dan.
Accettate questo regalino.. cioè leggetevi tutto il post; dài, a caval donato nn si guarda in bocca.. provate almeno a spacchettarlo.
E che c'entra il calendario, direte voi. C'entra moltissimo. Ah e per inciso ringrazio ancora Veggie, è stato un pensiero - e un lavoro - straordinario; meravigliosa la copertina e tutte voi che avete partecipato; meravigliose le vostre espressioni, e le bellissime frasi con cui vi siete descritte. Cmque: al mese di Novembre c'è la MIA FRASE PREFERITA... che nn è la mia preferita mica per niente, ma perché è MAGICA!! lo è davvero!!! pensatela.. ditela.. METTETELA IN PRATICA: e sarete salvi per sempre.
SALVI.
Per SEMPRE.
E la cosa fantastica è che chi si salva in "questo modo" trascina nella sua salvezza ANCHE IL MONDO. Esattamente come chi si perde nell'infelicità ci trascina TUTTO IL PEZZO DI MONDO CHE LO CIRCONDA, e dunque il mondo intero.
Per questa ragione dedico anche - in particolare- questo messaggio a quelle persone sensibili (a Maidisperare, per esempio; oppure a Sweetie - e nn solo a loro), quelle che restano ferite dalle ingiustizie e trovano in esse (giustamente) anche una ragione di dolore personale.... E (anche) a loro dico: se pensate di "non potere far nulla per cambiare questo mondo di merda", NON E' VERO. Con questo post vorrei dirvi quanto sono certa che potete. Aspettate a decidere che non è vero, vi chiedo di aspettare solo un po', di provare a guardare questo pensiero impossibile come se fosse possibile, anche se non ci credete. Di guardarlo, solo per un po': come si guarda un film.
Insomma, grazie Persefone, o Little Mostre of your mom, per aver scelta questa frase per il tuo mese, io vorrei che fosse la frase di tutto il 2010, e di tutta la nostra vita.
DECIDIAMO DI ESSERE IL CAMBIAMENTO CHE DESIDERIAMO PER IL MONDO.
Buon Natale!!
Accettate questi auguri, per favore: guardate questi 2 video in successione.. sono pochi minuti in tutto, ma vi possono dire molto. Vi possono dire esattamente COME si può mettere in pratica quel cambiamento.
E riuscirci, nn sarebbe il più bel regalo di Natale che potremmo ricevere, e fare, e farci?



Già, per esempio: come andarci in "quel" paradiso..? qui qualche idea ci sarebbe:


Perché noi sempre pensiamo che non si possa essere "felici a comando".. è vero, eppure capire le ragioni per cui la nostra felicità farebbe bene anche al mondo, e quelle per cui almeno dovremmo VOLERE "essere felici", al di là dei problemi, degli ostacoli, delle difficoltà oggettive.. bè riuscire a intuire queste ragioni, vi garantisco che è già cominciare a diventarlo.
Tanti auguri affettuosissimi a tutti.

domenica 13 dicembre 2009

Vi offro un piccolo dreidel

Purtroppo non materialmente... ma simbolicamente si, con tutto il cuore.
Il “dreidel” è una sorta di trottola a quattro lati sui quali è incisa una lettera ebraica. Il loro significato è: “qui è accaduto un grande miracolo”.
Nel gioco del dreidel ogni giocatore fa una puntata, fa girare la “trottola” e quando si ferma si guarda la lettera uscita:
Nun: nessuno vince o perde
Gimmel: si vince tutto
Heh: si vince la metà
Peh: si perde tutto
Il gioco continua fino a quando i giocatori hanno perso tutto.


Questi sono i giorni delle LUCI, quelli in cui si accendono le candele di Chanukah (o Hanukkah) e si gioca col dreidel.
Gli ebrei laici li celebrano per ricordare che gli esseri umani possono SEMPRE usare la propria abilità per MIGLIORARE la qualità della vita.
I credenti però accendono le loro candele per ricordare che la vita si migliora accendendo LUCI nei propri CUORI.
Secondo la Kabbalah c’è un segreto mistico che dà alle candele di Chanukah il potere di dissipare le tenebre trasmutandole in luce: le prime due lettere della parola Chanukah sono chen: uno degli otto sinonimi ebraici per “BELLEZZA”. Questo termine (che significa “grazia” o “favore”) rappresenta l’aspetto della bellezza espresso dall’estetica della simmetria. Ora.. nella Torah la parola chen appare per la prima volta nel versetto che dice:
“E Noè trovò chen (”favore”), agli occhi di Dio”.
Quando il nome di Noè è in realtà lo stesso chen scritto al contrario.
Proprio perché si trova contrapposta al suo “opposto”, secondo la Kabbalah "chen" rappresenta l’equilibrio che esiste in due elementi che si riflettono a vicenda.. qui: le tenebre e la luce. La simmetria della bellezza di Chanukah “trasforma chashocha (tenebre) in nahora (luce)”.
(Non vi viene in mente Veggie?)
Ma come può dalla tenebra “nascere” la luce..?
In perfetta opposizione l’uno all’altro, questi due elementi entrano in un vincolo simmetrico che attesta una fonte comune: anche la luce possiede il potenziale di “accecare” con il suo splendore. Allo stesso modo l’oscurità contiene in sé il potenziale per l’illuminazione ..
E io aggiungerei: la mistica di ogni religione ci ricorda sempre che, se da un lato ESISTE la “luce assoluta” (che è il puro amore divino di cui noi stessi siamo fatti), la tenebra assoluta NON ESISTE, perché la tenebra è solo mancanza di luce.
In ogni tenebra c’è il germe della luce. La fede, la fiducia, la pazienza… gli darà modo di accendersi e divampare.




“Come il vantaggio della luce sull’oscurità, così è il vantaggio della
saggezza sulla follia” (Ecclesiaste 2,13).

e.. va bè.. non ho il dreidl ma vi regalo una piccola menorah da ritagliare e costruire:

martedì 8 dicembre 2009

Qualcosa su una mia omonima

Buongiorno a tutte (e tutti, se ci siete anche voi...). Bè, oggi è una giornata intitolata a qualcosa che, fino a non molto tempo fa, mi sembrava quanto di più non-sense. Oggi il "non-sense" per me è rappresentato da tutt'altro.
Cmque, insomma, oggi è l'Immacolata Concezione.
E' per questo che siamo a casa da scuola e dal lavoro!! Insomma, per festeggiare questo giorno vi lascio una cosa che magari lascerà qualcuno sconcertato.. non so. A me è piaciuto. Ma tanto eh... Provate a guardarlo spregiudicatamente. Vi abbraccio forte forte!!


Virgin Mary bless you! e.. ah si, e naturalmente questo video è dedicato in particolar modo a tutte le altre Marie che circolano da queste parti.. (a Lovetbb, per fare solo un esempio).

PS- dato che siamo in tema... vorrei fare una piccola aggiunta.
La faccio dopo aver visto il commento di Gaia.. che dice di essere molto arrabbiata con Dio. E in effetti, è una cosa che capisco BENISSIMO. E' veramente difficile liberarsi di una certa idea di "Dio" come di un tizio che potrebbe, e dovrebbe, intervenire con tempismo e continuamente dall'esterno (un deus ex-machina, appunto), per prevenire o sistemare i guai in cui ci veniamo a trovare.. e che sono a loro volta legati a una tale complessità di eventi che risalgono tutti all'inizio dei tempi.
E' un discorso veramente complesso. Ma se devo dire la verità penso proprio che QUESTA idea di Dio sia molto lontana da quella che può venirci incontro davvero


PS... e cambiando argomento.. BELLA eh.. la manifestazione di Roma!

giovedì 26 novembre 2009

Messaggio personale per tutte/i voi, e di CIAO per piccola Virgi...

Ecco, non so da quanto vorrei dirvi queste cose... potrei dire che ho cercato per mare e per terra qualcosa che mi aiutasse a dirvele proprio in "questo" modo.. e manco a farlo apposta ecco che l'ho trovato.



Non avrei altro da aggiungere.. tranne che: in fondo.. noi tutti vogliamo solo l'amore, non è vero? Ma il percorso tortuoso per cui vorremmo essere felici e allora > pensiamo che lo saremmo se avessimo l'amore, e allora > pensiamo che l'avremmo se fossimo magre > e quando già lo siamo, che l'avremmo se diventiamo magre come chiodi eccetera > arriva SOLO contro un muro contro il quale si sbatte la testa.
Di questo, servono altre prove? Dai, non prendiamoci in giro. Come dicevo nel blog di Virgi... non è neanche più una fissazione che rende interessanti, "speciali", uniche... dato che le statistiche dicono che (dichiarata o meno) ormai proprio QUESTA è diventata la malattia più di massa che c'è. Con sempre gli stessi pensieri, e le stesse parole.. in un GIOCO DELL'OCA in 7 mosse:

1. ana PRENDIMI! salvezza della mia vita, cn te per sempre, stay strong! ecc.
2. come sto bene, come mi sento leggera e potente, che gioia, viva ana, ana per sempre ecc.
3. anche oggi vomitato l'anima, lassativi, digiuni, abbuffate ecc.. ana mi hai abbandonato.. perché..? sob, torna da me!
4. basta! da domani riprendo il controllo stay strong ecc..
5. nn ce la faccio, sono una fallita ecc.. non avessi mai cominciato!
6. nn fate come me..! da qui nn si esce.. e comunque io nn so perché ma io nn posso... io NON voglio uscirne! ma voi no.. non fatelo! sig ahimé eccetera.
7. basta! RICOMINCIO! stay strong! da domani riprendo il controllo! ana torna da me ecc.
(e da qui si torna al punto di partenza).

E così all'infinito.. finché non si decide che cambiare PENSIERI si può, perché il solo atto di provarci SMUOVE potenti energie, energie REALI (vedi video), che con le loro azioni REALI sul mondo cambiano REALMENTE la nostra vita.

Non è un'idiozia, né una zuccherosa illusione; questa è realtà dimostrata, che ti dice: SE vuoi la gioia, smetti di pensare che vuoi un'ALTRA cosa, perché "quando l'avrai sarai felice". Se vuoi la gioia, pensa la gioia. Se vuoi la pace, pensa la pace.
Se vuoi l'amore, smettila di aspettarlo da "fuori", ma pensa l'Amore e lui ENTRERA' nella tua vita, perché l'hai invitato.

PS- piccola Virgi, per mettere in atto i propositi che hai appena proclamato nel blog dovrai armarti molto bene... e se usi le armi giuste ce la farai benissimo! Spero che qualcuna ti potrà venire proprio, anche, da questo video.

giovedì 19 novembre 2009

Una corrente imbizzarrita.

ma la vita, COME ce la si riprende..?
Ciao carissime/i a cui voglio bene. Sembro sparita ma ci sono e vi leggo e perciò ora nn riesco a a dormire, prima voglio scrivervi. Prendo lo spunto dagli ultimi 2 commenti che ho trovato qui… ma in fondo è lo stesso che trovo in altri mille, nel mio come negli altri blog.

Ma facciamo un passo indietro, a prima di questi 2 commenti… per ricostruire questi 2 “dialoghi” (tra post e commenti vari):
1. AL – MARI:
AL: “non credevo che la parola VUOTO potesse contare così tanto nella mia vita"..

MARI: “secondo me il VUOTO è la cosa che paradossalmente riempie la vita della maggior parte della gente. Ma se ci si accorge che è così, si SMETTE di stare nel vuoto. Come? pensaci, e vedrai che trovi il modo per entrare nel PIENO. Sai cos'è la differenza dal "vuoto"? amore, solo quello; e nn è necessario che arrivi da fuori, l'amore è una facoltà di ciascuno, per portarlo nella nostra vita bisogna guardare alla propria (facoltà.. intendo). 
E' semplice più di qto sembri.. cmque appena lo intuisci, capisci che nn devi proprio invidiare più nessuno, per niente.. sei tu la persona invidiabile. Se solo riuscissi a vederti”.
AL: “appena letto il tuo commento non avevo capito appieno. E soprattutto in quel momento non avevo voglia di scavare dentro di me, e per capire dovevo scavare dentro di me. Beh, ora lo so. Io non voglio mollare. Devo liberarmi di tutto questo. … non avevo alcuna voglia di mangiare PER UNA VOLTA! A pranzo seguirò la dieta prescritta dal dietologo”.
Ma poi, ancora AL: “sono fottutamente presa da questo spietato ciclo quotidiano da cui non riesco più ad uscire. Ed è l'unico pensiero, l'unico. ... Sono una fallita che dipende da una sottospecie di droga, ingabbiata trascorre la sua vita”.

ok, però il nome del suo blog è cambiato, mi pare.. forse sbaglio! ma ora è “STANCA DI UNA MORTE A LUNGO TERMINE. PRONTA A LOTTARE PER RIPRENDERMI LA VITA”.
E qui MARI chiede… Bene, ma come mai non hai scritto (come si vede molto più spesso!!): “stanca di essere una vacca vorace, smetterò di mangiare”..?
Perché il problema nn è appunto “ pesare” o “mangiare” poco, ma VIVERE. Riprendersi la vita, giusto. E fa grande piacere leggere che in un commento poi dici: "... ma la forza interiore possiamo procurarcela, è nascosta dentro di noi, ma c'è".. E beh... se cominci a pensare a te in questi termini non devi dubitare che LA VITA te la riprenderai.

Ma come ce la si riprende..? come.. come? COME??

2. SRIJPB – MARI:
SRIJPB: “al primo posto c'è quello che voglio io... il mio obbiettivo... la mia felicità... i miei 28 chili... sono dimagrita di altri due chili... ce la posso fare!!!”
MARI: Certo che ce la puoi fare, in tantissime ci riescono, perdendoci la salute e il cervello, puoi farcela anche tu... ma se ce la farai, o anche solo se ci proverai per un po', lascerai il tuo cavallo SOLO e in balia di chissà chi; nn nasconderti dietro un dito. Non è questione di "venderlo": è questione di metterti in condizione di cadere e spaccarti le ossa, oppure di nn poter più montarlo, punto. Perché fingi di nn sapere?”
SRIJPB: “Sono andata in maneggio pure oggi ma non so cosa stia succedendo... non riesco più a saltare, a fare nulla, continuo a cadere... sono caduta anche oggi... Moreno non me ne perdona più una... nel senso arrivo un po' male davanti al salto, rifiuto... per qualsiasi minima cosa rifiuto... non capisco cosa gli sia preso... (...) però la mia felicità si avvicina... oggi non ho mangiato nulla”
MARI: "Perché fingi di nn capire? per chi, per cosa, devi gettarti in questo spettacolo? nella vita c'è una VERITA', la cui profondità e realtà dipende in buona parte da NOI. 
Fai le tue scelte, scelte vere.. tocca a te guidare la tua vita, nn è questo che devi fare.. nn è seguire passivamente una corrente imbizzarrita".

E qui, SRIJPB chiede… cosa intendi con “corrente imbizzarrita”?
Ma poi fa un post pieno di verità, in cui smette di parlare di diete e di chili, ma parla del suo VERO DOLORE, di suo padre e di tutto lo strazio di questo rapporto.

Allora lo capisce benissimo da sola cosa intendevo dire ??
Intendevo che un pensiero come "per star bene devo pesare 28 kg" è IL VUOTO STESSO.. e un pensiero assolutamente vuoto è una CORRENTE IMBIZZARRITA che ti porta via dalla TUA STRADA.
Mentre la nostra strada, quella di ognuno di noi, è guardare ciascuno a se stesso con coraggio, prendersi per mano con coraggio e dolcezza, fare per se stessi ANCHE quello che nn han saputo, o potuto, fare gli altri.. e tutto questo comincia proprio dal saper gridare le cose VERE, ma per farlo è necessario smettere di gridare di chili e di diete… perché con argomenti vuoti inganniamo noi stessi, i PENSIERI VUOTI servono PROPRIO a calare una fitta nebbia sui nostri problemi e aspirazioni profonde.

Vorrei anche condividere quel che ho detto a Tsukinchaos, che inaugura il suo blog dicendo che ora sconfiggerà il binge con il controllo: una cosa che dentro di noi sappiamo già tutti, e cioè che NON SI PUO' sconfiggere un'ossessione cn un'altra ossessione, così si cambia solo il tipo di altalena. SE hai un'ossessione devi chiederti PERCHE' lei è nata dentro di te, e affrontarla senza panico (e la restrizione esagerata è panico). Questo è solo lasciarsi schiacciare dalla propria sofferenza, invece di affrontarla.

E qui arriviamo a quella domanda là sopra: ma la vita, COME ce la si riprende..?
Basta girare un po' nei blog, partecipando attentamente... ed è evidente che tutti sappiamo già che si fa solo affrontando la propria sofferenza; perciò tutti qui si dividono fra quelli che hanno già il CORAGGIO di cominciare e quelli che sono ancora paralizzati dalla paura... ci si potrebbe suddividere "per diversi gradi di paura"... cioè.
Insomma (che si abbia voglia di capire o meno) si torna sempre al problema di "affrontare la sofferenza" (e dunque la paura) - ma questo NON SI PUO' FARE a muso duro.. ma, in un certo senso, danzando con lei. Danzare come fanno le onde del mare. A volte calme.. a volte furiose.. ma respirano insieme, andando insieme da qualche parte. Danzare prevede di accettare, di guardarsi, di muoversi insieme.. ESPRIMENDOSI... verso qualcosa che pian piano si trasformi.
Cara SRIJPB, hai presente quando un cavallo che ancora NON ti ha accettato continua a scartare, a rompere il passo ecc..? ma sarà il tuo cavallo.. tu lo sai, e perciò lo vuoi domare. Lo puoi fare in 2 modi: uno è SOTTOMETTERLO (hai presente i tanti cavalli argentini che restano "traumatizzati"?), e l'altro è DANZARE con lui. Hai presente il momento magico in cui lui, dopo mille rifiuti, improvvisamente diventa fluido..? è qualcosa che si scioglie... il tuo corpo e il suo iniziano a danzare insieme.. è come se i tuoi muscoli fossero i suoi, si inizia a "schiumare dolcemente".. a sudare e a PENSARE insieme.. non è vero? mentre si FATICA, c'è una corrente di coesione, di dolce fiducia reciproca, di riconoscenza uno verso l'altro, anche. Non è vero? A me è successo una volta sola! ma indimenticabile.. e ho capito perché si paragona tanto andare a cavallo con il fare l'amore.. ma quello vero però mica "scopare" (quello è appunto l'altro modo).
Beh, quel che vorrei dire è che con la sofferenza e la vita può essere UGUALE. La vita è (anche) fatica, e dolore, ma non per questo deve essere angoscia.
Insomma.. desideravo condividere questi piccoli stralci di dialoghi, e pensieri... Perché in poche parole, secondo me, celano IL problema, e in fondo anche la sua soluzione. SEMBRO UN DISCO ROTTO, LO SO. Ma anche tutte le cieche chiamate alle diete e alla bilancia, lo sono… è una guerra fra dischi rotti… Che vinca il migliore.

Veggie ha lasciato un lungo commento bellissimo.. es oprattutto IMPORTANTISSIMO, sul blog di Evaluna, che si conclude con questa frase:
"Dopo anni ed anni, ho cominciato ad insegnare a me stessa come spezzare il circolo vizioso che stavo ostinandomi a percorrere.

 Capendo finalmente che.

 Non. Ho. Bisogno. Dell’. Anoressia. Per. Essere. Speciale”.

Scusa se te la rubo e la trascino anche qui, Veggie. Buonanotte a tutti con un bacio - e grazie a chi ha avuto o avrà la pazienza di leggere.

lunedì 9 novembre 2009

E se sapeste che il futuro non c'è... che presto dovrete morire, e ogni cosa è barbarie?

Per cosa viviamo? Cos'è la "felicità"? Avete mai pensato alla felicità come a una "facoltà", un "senso" dell'anima, che si può esercitare, con determinazione e fiducia, come si esercitano i muscoli? Avete mai provato a chiedere non "cose" che diano felicità, ma aiuto a sviluppare questa facoltà?

21 novembre 1941
(…) … balzo dal divano foderato di azzurro incalzata da una domanda.. “la domanda”. Mentre sono piena di problemi di etica, di verità … ecco che spunta fuori un “problema di cibo”. Forse qualcosa da analizzare, dopotutto? Penso che ogni tanto – ma meno di un tempo- mi rovino semplicemente per mancanza di controllo, una sorta di avidità per cui nn c’è ragionamento che tenga. E d’un tratto penso che ho “un problema di cibo” e che vada messo in chiaro. Dopo tutto, è un fatto SIMBOLICO. Probabilmente è la STESSA avidità della mia vita spirituale. Questo voler incamerare un’enorme quantità di cose, che ogni tanto culmina in una pesante abbuffata: potrebbe essere una spiegazione e forse esiste una relazione con questa ansia e con la mia cara mamma (…) Con QUELLA PAURA che nella vita TI SFUGGA QUALCOSA finisci per PERDERE TUTTO, per mancare la realtà.

Giorni dopo
(..) stanotte un sogno sul problema del cibo. (…) tanta gente intorno a un tavolo e S. a capotavola mi chiede: perché non vai mai a trovare gli altri? E io: perché quel mangiare è una gran noia. (…).

Giorni dopo
Qualcosa mi sta succedendo e non so se è un semplice stato d’animo o qualcosa di serio. Mi sembra di reggermi di nuovo su me stessa. Ieri sera pedalavo nella buia e fredda strada- se solo potessi ripetere tutto quel che borbottavo: mio Dio, prendimi per mano, ti seguirò, non farò troppa resistenza. Non mi sottrarrò a niente (..) ma tu ogni tanto concedimi un breve momento di pace. (…) Purché tu mi tenga per mano. Andrò dappertutto allora, e cercherò di non avere paura. E dovunque mi troverò cercherò di irradiare un po’ di quell’amore, di quel vero amore per gli uomini che mi porto dentro. Ma non so se è vero, non so se lo possiedo. Non voglio neanche essere così “speciale”, voglio solo cercare di essere quella che in me chiede di svilupparsi pienamente. (…) e lo farò, malgrado la stanchezza e il senso di ribellione che ogni tanto mi prendono. Prometto di vivere questa vita fino in fondo, di andare avanti.

Giorni dopo
Ieri sera, subito prima di andare a letto, mi sono trovata improvvisamente in ginocchio nel mezzo di questa grande stanza, tra le sedie di acciaio e la stuoia chiara. Un gesto spontaneo, spinta da qualcosa più forte di me. (..) queste parole mi accompagnano ormai da settimane: bisogna avere anche il coraggio di dirlo. Avere il coraggio di pronunciare il nome di Dio. Una volta S. mi ha detto che ci ha messo molto tempo, come se ci avesse sempre trovato qualcosa di ridicolo. (..) può sembrare paradossale, ma S. guarisce le persone insegnando loro ad accettare il dolore.

Lunedì 18 maggio 1942
(..) le minacce e il terrore crescono di giorno in giorno. Mi innalzo intorno una preghiera come un muro oscuro che offra riparo, mi ci ritiro come in una cella, ne esco fuori più raccolta, concentrata e forte. Questo ritirarmi diventa una realtà sempre più grande e un fatto sempre più oggettivo (..) e potrei immaginarmi un tempo in cui starò inginocchiata per giorni e giorni – sin quando nn sentirò intorno questi muri che mi impediranno di sfasciarmi, perdermi e rovinarmi.

Martedì 26 maggio 1942
(…) “ci si abbandonava smodatamente alle proprie tristezze, fino all’autodistruzione”: è diventata una frase leggendaria, ora non succede più. Anche nei giorni di grande stanchezza non mi lascio cadere così in basso. La vita rimane una corrente continua e ininterrotta, forse in questi giorni un po’ più ostacolata, ma continua a scorrere. Non dico più: sono così infelice, nn so più che fare, questo nn mi importa più di niente. Una volta, avevo ogni tanto la pretesa di essere la persona più infelice della terra.

Sabato 30 maggio 1942
(…) fra le nude braccia della vita (ieri sera) stavo così sicura e protetta e pensavo: com’è strano. C’è la guerra. Ci sono campi di concentramento... barbarie si accumulano. Camminando per le strade so che in quella casa c’è un figlio in prigione, in un’altra un padre preso in ostaggio, o un ragazzo diciottenne condannato a morte. So quanta gente è agitata, il grande dolore umano che si accumula, la persecuzione e l’oppressione: so che tutte queste cose esistono e continuo a guardar bene in faccia ogni pezzetto di realtà nemica. Eppure, in un momento di abbandono, mi ritrovo sul petto nudo della vita e le sue braccia mi circondano così dolci e protettive, e il battito del suo cuore nn so ancora descriverlo: così lento e regolare e così dolce, quasi smorzato, ma così fedele come nn dovesse arrestarsi mai, e anche così buono e misericordioso. Io sento la vita in questo modo, né credo che una guerra, o altre insensate barbarie, potranno cambiarvi qualcosa.

Martedì, 9 giugno 1942
(… notizie dal ghetto, evidenze dell’annientamento – certezze di catastrofe) chiaro che nn gli ho detto tutte queste cose nella nostra passeggiata – gli ho detto solo: forse è la mia paura di non superare la prova. E lui, molto serio e calmo insieme: quella prova verrà per tutti noi.
Dopo di che ha comprato cinque piccoli boccioli di rosa e me li ha messi in mano dicendo: “lei non si aspetta mai nulla dal mondo esterno, e così FINISCE SEMPRE PER RICEVERE QUALCOSA”.

Sabato, 20 giugno 1942
(…) dappertutto disposizioni che ci vietano sempre nuove cose. Ora gli ebrei non possono nemmeno andar in un parco. Ma sopra quell’unico pezzo di strada che ci rimane c’è pur sempre il cielo, tutto quanto. Non possono farci niente, non possono veramente farci niente. Possono (renderci la vita infernale) e tuttavia: siamo soprattutto noi stessi a derubarci da soli. Trovo bella la vita, e mi sento libera (…) la vita è difficile, ma non è grave. (..) “lavorare su se stessi" non è proprio una forma di individualismo malaticcio. Una pace futura potrà davvero essere tale solo se prima sarà stata trovata da ciascuno in se stesso – se ogni uomo si sarà liberato dall’odio e l’avrà trasformato in qualcosa di diverso, forse alla lunga in amore, se non è chiedere troppo. E’ l’unica soluzione e potrei continuare per pagine e pagine.
Sono una persona felice e lodo questa vita, la lodo davvero, nell’anno del Signore 1942, l’ennesimo anno di guerra.
(dal Dario di Etty Hillesum, morta ad Auschwitz nel 1943).

martedì 3 novembre 2009

Solo alcune, fra le parole che ci ha lasciato

Era una matta, più matta di voi, di tutte noi messe insieme; e chi la salvò fu la Poesia.

La carne degli angeli
Un punto è l'embrione
un secolo di vita
che ascolta l'universo
la memoria del mondo
fin dalla creazione.
L'uomo che nascerà
è un'eco del Signore
e sente palpitare in sé
tutte le stelle.

Sono nata il 21 a Primavera
ma non sapevo che nascere folle,
aprire le zolle
potesse scatenar tempesta.

Così Proserpina lieve
vede piovere sulle erbe,
sui grossi frumenti gentili
e piange sempre la sera.
Forse è la sua preghiera.

Non ho bisogno di denaro.
Ho bisogno di sentimenti,
di parole, di parole scelte sapientemente,
di fiori detti pensieri,
di rose dette presenze,
di sogni che abitino gli alberi,
di canzoni che facciano danzare le statue,
di stelle che mormorino all' orecchio degli amanti.
Ho bisogno di poesia,
questa magia che brucia la pesantezza delle parole,
che risveglia le emozioni e dà colori nuovi.

Bambino, se trovi l'aquilone della tua fantasia
legalo con l'intelligenza del cuore.
Vedrai sorgere giardini incantati
e tua madre diventerà una pianta
che ti coprirà con le sue foglie.
Fa delle tue mani due bianche colombe
che portino la pace ovunque
e l'ordine delle cose.
Ma prima di imparare a scrivere
guardati nell'acqua del sentimento.

sabato 31 ottobre 2009

Halloween ed ex anoressiche ora top model

MA CHE CAVOLO E' "HALLOWEEN"..??
già... a proposito di magie.. questa festa, che ha origini ancestrali, celebra il 1 novembre tutti i "Santi", e il 2 i "morti".. cioè si basa sull'antichissima credenza che in questi due giorni le grandi anime disincarnate si avvicinino di più agli uomini per ASCOLTARLI, e che i morti possano tornare fra i viventi per sentire il loro calore e COMUNICARE con CHI LI AMAVA. Nella tradizione, perciò, li si accoglie apparecchiando un posto in più a tavola, oppure lasciando in giro cibo per loro: frutta, pane sui tavoli, ma anche piatti di cibo agli angoli delle strade.. mangiandoli, gli animali randagi raccolgono l'offerta come gradita alle anime. Anche "svuotare" le zucche simboleggiava l'offerta della polpa ai morti, mentre accendervi una candela all'interno rappresenta l'idea della risurrezione. ... Cosa ne è rimasto? le feste attuali "festeggiano i diavoli" ma, prive di ogni memoria, non sanno il perché: la nostra società ha PAURA della morte e la esorcizza col grottesco, senza voler sapere NULLA. Non che Santi e morti nn abbiano sense of humour.. al contrario.. anche per tradizione in queste feste c'e molto gioco e sdrammatizzazione. Ma è utile sapere che "evocare" i demoni, anche solo per scherzo, li chiama davvero, e poi loro impazzano: in particolare in questi giorni, in cui il canale fra il mondo dei vivi e quello "sottile" è VERAMENTE più aperto.. allora è meglio stare attenti a chi si fanno gli inviti. Cmque, per queste ragioni, oltre ad andare a feste di vampiri in quest'occasione ci si può connettere meglio alle persone che abbiamo amato e che nn ci sono più, nonché ai propri Santi in Paradiso, come si dice... Qualcuno lo abbiamo tutti. Sapete cosa penso.. che si potrebbe anche apprezzare un buon cibo, o una fetta di dolce, per una volta senza sensi di colpa, come qualcosa di SACRO: magari "offrendola" alla nostra nonna (o papà.. o mamma..!) che nn c'è più.. e che ne sarebbe FELICE.
Almeno.. questo secondo Mari e tutti gli altri sconclusionati e illusi che credono di "vedere" oltre ciò che non si vede. BUON HALLOWEEN!!

DALLA TAGLIA 38 ALLA 46: UNA STORIA VERA. Titolo su D di oggi: "Dopo aver rischiato di morire per anoressia, Crystal Renn è ora fra le modelle più pagate al mondo con la taglia 46". Crystal ha 23 anni.. e già una vita alle spalle. In questo libro ve la racconta: "Hungry: a young model's story of appetite, ambition and the ultimate embrace of curves" (ed. Simon & Schuster). Su di lei, vedi anche QUI.

ps... Chiara, dove sei..?

giovedì 29 ottobre 2009

2 sogni, voi sullo sfondo, e Einstein


UN PAIO DI NOTTI FA:
Dopo aver visto il video di Chiara ho sognato che mi rendevo conto che io e lei abitavamo vicine.. così tanto vicine che ci vedevamo dalla finestra. La sua casa era circondata da un giardinetto.. la vedevo passare con il gatto in braccio, con lei c'erano due ragazzi; ciascuno si faceva i fatti suoi chiacchierando cn gli altri in modo familiare. A un certo punto Chiara alzava gli occhi e mi vedeva, io le sorridevo e mi sembrava impossibile che nn dovesse anche lei riconoscermi, e capire che io ero "io".


QUESTA NOTTE:
nn ricordo perché né per come, ma andavo alla casa in cui a 19 anni abitavo cn un ragazzo che adoravo, ma tremendamente infelice e - per inciso- alcolizzato. Era una soffitta piena di spifferi; ora è un luogo di memorie d’amore ed emozioni, ma anche di spaventoso dolore. In sogno ci torno spesso: so che il tempo è passato e che tutto è cambiato.. eppure ”lì” per sempre “lui” abiterà e in un certo senso mi aspetta. Al piano terra trovavo una ragazza che voleva tagliarsi, io la supplicavo di aspettare, di salire con me, saremmo stati insieme e avrebbe cambiato idea.. invece lei pensa che sarebbe di troppo, mi fa entrare a casa sua, che è lì, ci sono anche altre (eravamo noi!) e parliamo, ma i ricordi sono confusi. In un altro momento - che nn so collocare rispetto a questo! mi trovo in un invito di famiglia, la mamma fa frizzanti PR, in un corridoio come circolare ci si incontra e ci sono piatti da assaggiare; nn ricordo perché, ma a un certo punto mi sento tremendamente triste e voglio andarmene senza neanche salutare, sono così triste che nn mi importa niente di ferire gli altri, anzi, sono ferita anch’io, nn so perché, ma so che decido che nn mangerò mai più. La situazione è tristissima e insieme "pregnante", come se questa decisione inderogabile potesse in sè racchiudere un segreto che gli altri nn hanno, una soluzione magica e logica di cui sentirsi fieri.
Nel sogno, la casa di lui nn è più scrostata e poverissima, ma è un elegantissimo palazzo. L’accesso alle scale è faraonico e chiuso da un grande cancello di ferro battuto; arriva una signora che vorrebbe salire pure lei, lì un tipo- forse un portiere- ci apre e saliamo. Mi trovo a un piano dove c’è un ricevimento, giro fra sale molto eleganti e piene di gente; c’è anche una mostra d’arte, tipi cool... anche lì tutto gira in ambienti successivi come disposti in circolare intorno a “qualcosa”; a un certo punto c’è un tavolo con le sedie, come “apparecchiato” e in attesa: ci si può sedere e fare un gioco, una ragazza a capotavola, e altre che osservano, con leggerezza spiegano le regole. Tutto ha un che di schifoso e imbarazzante; inaccettabile - poi (da sveglia) mi rendo conto che era il gioco dell’anoressia. A un certo punto mi fermo a un party dove ci sono persone conosciute, mi pare anche la mamma e altre persone di famiglia; lì giro, chiacchero, e incontro amici lontani, che mi commuovo di rivedere; abbracciando uno di loro mi sento inondare di lacrime e di gioia. C'è un senso di liberazione. Usciamo per le strade e ricordo le persone, le vetrine piene di luci. Sta di fatto che pian piano il sogno finisce ma in cima alla casa, nella soffitta dove fino a 22 anni ho abitato con lui, nn ho più bisogno di andarci, e infatti nn ci arrivo e me ne dimentico.

«La mente che si apre ad una nuova idea non ritorna mai alla dimensione precedente.» Einstein

sabato 24 ottobre 2009

Loro hanno tanta fame e freddo e VORREBBERO aiuto.. li aiutiamo?

Carissime/i micie e mici dei blog, oggi volevo fare un post tutto diverso, ma questo è MOLTO PIU' URGENTE, perciò... bè, io veramente avrei voluto parlarvi del fatto che siamo tutti degli ologrammi, e conteniamo l'UNIVERSO INTERO (lo dice la scienza eh, mica io...) ma rimando. E' arrivato un appello che giro a tutte/i voi, e spero che qualcuno potrà raccoglierlo o farlo ancora girare.
Nella zona di Messina, dove la situazione è tragica per tutti anche a causa della recente alluvione, alcune persone stanno cercando di salvare gatti e cani in una situazione disperata. In particolare cercano adozione 5 mici piccolini, buonissimi e che si fidano dell'uomo... ma ce ne sono molti, molti di più. Telefonate o scrivete a Francesca 3939900429, fscribano@yahoo.com
Per sapere di più, anche su ALTRI animali in attesa (ci sono anche coniglietti!), ANCHE in altre zone... guardate QUI, o QUI.
Con l'occasione perché nn parliamo un po' di animali... e di PET TERAPY? Qui il Piccolo Principe vi spiega come funziona...
Molti di voi ogni tanto accennano all'aiuto che ricevono dai loro amati cuccioli, e forse sarebbe utile per tutti saperne di più... E poi, è anche scoprendo in sè le energie per correre in aiuto di altri (persone o cuccioli è lo stesso!) che si CURA SE STESSI.




E con ciò.. il FEMMINISMO non è certo archiviato.. anzi, anche QUESTO è femminismo!

domenica 18 ottobre 2009

Un rituale magico

Ok, proviamo con la magia?
Se non mi prendete per pazza ve ne confiderò altri, perché ne conosco un sacco. Ma QUESTO in particolare non è più un segreto.. cioè non lo è mai stato, ma da ieri è stato anche svelato all'universo mondo da Maya Sansa, in un'intervista, come uno dei suoi preferiti. E allora mi son chiesta: già, perché no? Perché pensare che questi serissimi saperi non debbano essere trasmessi esplicitamente... anche fuor di metafora?
A maggior ragione da noi donne.. in fondo, nn siamo tutte anche streghe?
Allora... Aileen HA TOLTO LA BARRA DEL PESO. E poi dice.. e ora?? il posto da cui non vien via è la mia testa. Certo, ma toglierla dalla testa e dal blog sono 2 operazioni strettamente collegate, non puoi fare una senza l'altra. Ecco, in QUESTA RELAZIONE c'è la magia. La magia è questo: avere consapevolezza del potere del pensiero e degli atti simbolici. In fondo è tutto qui; poi, ci sono mille sottigliezze, finezze e strumenti.. ma nessuno serve a niente se non si capisce questo.
Musidora ha scritto una cosa che mi spezza il cuore: "..se certe ferite non sono in qualche modo una 'predestinazione', un guasto costitutivo-genetico dell'essere...".. come dire che lo possono essere. E allora, come si fa a "guarire"? "Non si può guarire dalla vita". Ma a lei, a voi tutte, chiedo: ma COME SI FA a pensare una cosa simile? La personalità è complessa, è vero, ma l'autolesionismo è una sfumatura, nella personalità, che è sempre un corto circuito, non è in nessun modo "noi stesse". Finché non lo vorrete credere sarete prigioniere di un filo che vi lega... non importa quanto sottile, ma impedisce di volare. Guarire è essere se stessi, semplicemente, senza più fili.
Whatever. Stavamo dicendo... Il rituale di oggi è questo: dedicate a voi stesse una mezz'oretta di calma e concentratevi bene. Prendete 2 fogli bianchi, e sul primo scrivete TUTTE le cose che vi angosciano, tutte quelle che non vi piacciono, tutte le ragioni per cui vi credete inadeguate o sfortunate. Sull'altro scrivete TUTTE le ragioni di speranza, i doni che riconoscete di avere, le persone e le situazioni che vi incoraggiano; o le cose che dovrebbero darvi gioia.. ma NON ci riescono.
2 liste della spesa. Ora, guardatele bene. E ora:

1. prendete la prima, quella piena dei vostri dolori, e BRUCIATELA. Fate volare le sue ceneri fuori dalla finestra, guardatele volare via e disperdersi. ATTENZIONE!!.. solo le CENERI, ho detto, e non pezzi di carta infuocata.. - e di un foglietto, non di un tomo da cento pagine... :-)
Mi raccomando fatele volare via SOLO quando è tutto bruciato, senza far cadere fiamme o scintille: perché può bastare molto meno per scatenare un bell'incendio... non scherzo.

2. poi prendete l'altra lista e appendetela in vista camera vostra, o in un punto che sapete voi; e ogni tanto guardatela, leggetela e rileggetela.

E' solo il primo step, ma va in su, non in giù.

AGGIORNAMENTO, 2 anni dopo:
e questo era un "rito di fuoco". Oggi torno qui dal futuro (precisamente dal gennaio 2012) per lasciarvi un altro rito, che invece è di acqua.  Lo trovate a questo link.. spero vi piacerà.

lunedì 12 ottobre 2009

Lettera alle donne

Già. Il commento che Nick ha lasciato al mio ultimo post mi ha fatto grande piacere, ma anche AMAREZZA.. perché ha ragione. Lui dice che "non parla" di sè.. ma neanche troppo tra le righe lo fa, eccome. In sostanza dice di essere un ragazzo che ama davvero le donne: le vorrebbe proteggere da quello che ha subito sua madre, in tutte vede anche la sorella piccola. Quindi trova naturale opporsi al male che si fa contro le donne, e sembra chiedersi: ma le donne DOVE STANNO? e da CHE PARTE, stanno??... Già: NOI, nn dovremmo indignarci più di lui? Con me, si sa, sfonda una porta aperta... tanto che riprenderò ESATTAMENTE gli argomenti già postati da lui. Ma la verità è che "le donne" sembrano ormai COMPLICI dei loro aguzzini. Delle assatanate kapò...! COME MAI??? come mai la parola "femminista" è guardata con sospetto dalle donne stesse?
Secondo me c'è una SOLA RISPOSTA: perché siamo sempre più IGNORANTI. Tutte le società sono maschiliste (tutte in assoluto), perciò ovunque, fin dall'antichità, tutte han NEGATO l'istruzione alle donne, per ovvie ragioni. Ora, nelle società in cui le donne (le Femministe!!) han conquistato il diritto a studiare e a esprimersi, viene effettuata una LOBOTOMIA mediatica di massa per cui, anche se potrebbero farlo, le donne rinunciano a usare il cervello e si comportano con se stesse peggio degli uomini.
Una recente ricerca (della Princeton University-New Jersey, confermata dall’American Association for the Advancement of Science), dimostra che una donna in bikini o ammiccante è percepita dagli uomini SOLAMENTE come un oggetto: di fronte a una posa "sexy", infatti, nel cervello maschile SI ACCENDONO le aree legate agli "utensili" e alla manipolazione, mentre contemporaneamente SI SPENGONO quelle dell'empatia (quelle legate alla comprensione dell'altro e all'affetto). La pubblicità, dunque, manipola ossessivamente la gente in modo da far considerare le donne ancor meno che "esseri inferiori": ma solo banali oggetti.. e ok. Ma perché lo dobbiamo VOLERE ANCHE NOI? che senso ha lamentarsi di non essere abbastanza "amate" e piangersi addosso, se poi PROMUOVIAMO per prime questa mentalità?? non è questo una specie di vittimismo che diventa autopersecuzione?






TROVATE LE DIFFERENZE!!... Oggettizzate, vendute, affettate, imbavagliate.. è come far le polpette: cambia un po' la ricetta, ma la sostanza è la stessa. Nel 1978, sotto la pressione delle FEMMINISTE, perfino Hustler aveva dichiarato che avrebbe smesso di rappresentare le donne come carne in vendita... vi rendete conto del potere che le donne possono avere, se iniziano a imporsi? Ma ora le "femministe" dove sono? e noi, dove stiamo, e con chi? A TUTTE le donne dico:
Care Sorelle, dove cavolo siete?
dov'è finito il nostro cervello? e noi, qui, ci rendiamo conto che l'anoressia è un BURKA COME UN ALTRO? ..e in questo mi ricollego anche all'ultimo post di Veggie, perché secondo me tutte queste cose sono COLLEGATE.
.. E INSISTO: perchè accettare tutto questo? ma soprattutto.. ci rendiamo conto di come ce ne rendiamo COMPLICI? E se si, PERCHE' continuare a farlo??

martedì 6 ottobre 2009

Ragazze controllate se il vostro blog si è BLOCCATO


bè... scrivimi! era perché credevo che i blog fossero chiusi VOLONTARIAMENTE.. ma come dice Veggie invece in questo periodo molti han problemi tecnici... il blog di Ragazzafatata è bloccato e anche altri!!! LoveTBB e Aileen hanno risolto aprendone un altro! consiglio a tutte quelle che non vedono commenti di dare una controllatina al proprio.

venerdì 2 ottobre 2009

Oggi è il giorno degli Angeli, e di Gandhi, e dell'avvio della MARCIA mondiale per la PACE.

Non scherzo, oggi è il mio compleanno.
Ed è anche, davvero, il giorno degli Angeli Custodi (controllate pure sul calendario).
In questo giorno TUTTI hanno un canale preferenziale aperto verso i propri angeli... approfittatene!
E' un giorno speciale in cui meditare (così come lo è OGNI giorno del proprio compleanno..), in cui CHIEDERE...
Se NON si ha fede in niente, si può chiedere di cominciare ad averne.. è un dono anche questo, e se chiesto può essere ottenuto.

Oggi prende il via la PRIMA Marcia Mondiale per la Pace... cavoli una bella marcetta.. comincia oggi e finisce solo il 2 gennaio 2010...! bè, se nn sapete cos'è collegatevi al sito!
Massì che lo sapete... gli studenti queste cose le sanno. Partecipate. PARTECIPARE CURA L'ANIMA. Entrare in un flusso che guarda al bene comune fa subito bene al nostro cuore, e pian piano fa USCIRE DAL VUOTO. Salvare il Mondo fa salvare se stessi.
Salvare se stessi SALVA IL MONDO.


Nel PRIMO COMMENTO troverete gli appuntamenti di oggi a Roma e a Milano..

martedì 29 settembre 2009

Allarme rosso....... AIUTOOOOO!!!!!!!!!!!

In uno dei vostri blog ho appena visto un video SCIOCCANTE, su cui vi invito a riflettere. E' scioccante e incredibile per le bugie velenose che instilla nel cervello, e perché NON ve ne accorgete. Un video presentato come un'ottima argomentazione: viene comparata infatti l'estetica di una serie di persone "belle" e "cesse". Ma PECCATO che (a parte alcune foto fuorvianti di ragazzi palaestrati) la quasi TOTALITA' delle foto mette in mostra, e confronta fra loro, solo persone praticamente MALATE: o gravemente obese, o sottopeso. E io vi chiedo: che senso ha comparare 2 malattie IDENTICHE (diverse SOLO nell'esteriorità) per concludere che la "perfezione" è UNA di queste due MALATTIE?
La risposta è UNA SOLA, ragazze: il senso è SOLO stregarti con l'idiozia che NON si possa NON essere malate.
E' un video velenoso, pericolosamente criminale, e più saranno giovani e indifese le ragazze che lo guarderanno, e più avrà ricadute disastrose. E' vero: la Bellezza è la cosa più meravigliosa del mondo. Ma "bellezza" è un insieme di fattori, proprio come una persona. Una persona nn è la foto di se stessa, ma la complessità di se stessa. Vi imploro di riflettere su questo: è proprio inseguire questa ASTRAZIONE della bellezza il TRUCCO DIABOLICO, e sempre efficace, che TOGLIE L'ANIMA.
E il VUOTO DENTRO che ne deriva rende più infelici di qualunque altra cosa, anche di essere "brutti", o vecchi. Vi imploro TUTTE (nn esagero: vi imploro davvero) di fare un piccolo esperimento con voi stesse, che in TUTTO vi prenderà solo mezz'ora.
1. guardare prima il video che ho postato il 16 settembre
2. poi quello postato il 27 settembre (ora funziona!).
In rapida successione, e con mente APERTA, cioè ATTENTA.
A tutte voi dico la stessa cosa che ho detto a Piuma: ve lo chiedo per amicizia, per me... come se fossi in carne e ossa, davanti a voi e vi guardassi negli occhi. Per favore, ti sto dicendo, vuoi guardare ANCHE questi 2, SENZA GIUDICARE fino alla fine, e poi osservare che pensieri nascono in te? Per favore, è veramente importante, per me.

domenica 27 settembre 2009

Eccomi...! Sorry...! Please, see the video!!

Eccomi... cavoli, appena gli ho messo gli occhi addosso, il video è sparito.. ma ora è RITORNATO!!!! un po' modificato, ma più arzillo che mai.
Grazie dei vostri commenti, scusate se vi ho tirato un pacco.. e se sono sparita un po', pffffffffff....... meglio, eh..? vi ho dato un po' di respiro...
E ora pronti via. Di nuovo qui fra le palle.

mercoledì 16 settembre 2009

Cataloghi di escort, prosciutti, Funerali di Stato.. e cause di morte fra le ragazze

TRE PEZZI FACILI.. ma tutti DA VEDERE.
.. ecco, avevo in mente un ALTRO tipo di post, ma proprio nn riesco a resistere.. vedendo qua in giro alcuni commenti alla trasmissione di Miss Italia. Si, anch'io ne ho visti 5 minuti: nn di più. Poi il desolante squallore mi ha travolto... l'imbarazzante coreografia, concepibile solo da un aspirante tronista analfabeta, i luccichini da onesto fotografo di matrimoni di provincia, l'atmosfera vorrei ma non posso da televisione depressa dell'Est.. un'apoteosi della sfiga che travolgeva nel suo vortice la sfilata di povere mucche da un tot al chilo... che sembrava un catalogo di ESCORT esposte in salumeria... zero idee, zero contenuti, zero ironia, perfino zero onesta stupidità.. solo il nulla, ma disonesto. E basta. Boh. E il tutto sulla tv del "servizio pubblico"!!! Il che rievocava a contraltare, come un metafisico richiamo, gli altrettanto imbarazzanti FUNERALI DI STATO a Mike Buongiorno... Cioè lo spettacolo della DEMOCRAZIA che, come un surreale transformer, si tramuta irrimediabilmente in disonesta, sporca, pericolosa TELECRAZIA. Ora: questo processo, SECONDO ME, ha molto a che fare cn molte conseguenze... una di queste (secondo me) è ANCHE la trasformazione del dato legato alle MORTI PER ANORESSIA. Fino a pochi anni fa, questa malattia era la PRIMA causa di morte nell'ambito delle "malattie mentali". Oggi, l'ANORESSIA/BULIMIA è LA PRIMA CAUSA DI MORTE PER LE RAGAZZE FINO AI 25 ANNI. Lo sapevate? tutte, eh.. anche quelle senza alcun background problematico, che potesse far presagire l'insorgere di DCA... Bene, io penso che oggi i DCA stiano diventando un PROBLEMA DI MASSA, perché diventa background patologico nn solo la storia personale, ma anche la pressione sotto/culturale, che agisce a livello di massa. Su questo io e Veggie abbiamo avuto (per e-mail) uno scambio di opinioni che ci ha visto d'accordo su QUASI tutto.. ma abbiamo opinioni DIVERSE sulla effettiva incidenza che le DIETE ESTREME (ispirate da tali aspetti e associate alle ANSIE che ne derivano) possono avere nello scatenarsi di "veri" DCA. Nei primi commenti riporterò, autorizzata da lei, un estratto del nostro scambio di idee, che lei potrà integrare e completare, se vuole.. ma spero che TUTTE VOI che leggete vorrete fare una riflessione e dare un parere..
QUESTO VIDEO (che con gioia ho già visto postato da Mai Disperare e da altri!!) è essenziale per capire a cosa mi riferisco...

... e aiuta a capire il mio punto di vista, anche, il trafiletto (lì a sinistra nel blog) "IL MERCATO DI MASSA DEI DISORDINI ALIMENTARI".

aggiornamento: sono passati anni da questo post, ma sono tornata a correggerlo, perché il video che avevo postato era sparito.. ma lo rimetto ora, era questo, mi sembra (l'ho ritrovato postato da un altro canale)

martedì 8 settembre 2009

Basta, mi son rotta le palle

Ho fatto un giretto e così.. ora.. solo stasera... siate gentili, vi prego! e, solo per stasera, scusatemi e, PER FAVORE, guardatevi questo:



e PER FAVORE: immaginate che, al posto di quel signore INCAZZATO perchè è stato strisciato il suo specchietto, ci sia una ragazza eternamente DISPERATA, che NON FA ALTRO che guardarsi allo specchio, e lamentarsi imbronciata di quanto son stronzi gli altri, e di quanto lei è brutta, e di quanto è GRASSA... una triste e inutile VACCA GRASSA, senza ideali e senza progetti, tranne perdere qualche altro, inutile chilo...
Poi, vi prometto, ritornerò in me, affettuosa e paziente, perché credetemi... anche cn le palle rotte continuo a volervi bene.

lunedì 7 settembre 2009

Se sei di Milano... e anche se non lo sei

PREMESSA
Bè, vedo che il video sull'Avversario, poi, NESSUNO se l'è sciroppato... o, se l'ha fatto, nn ne ha fatto cenno.. Nn che mi stupisca, eh, l'avevo detto subito. Peccatoooooooooooooo, però! Pearls at ....? boccaccia mia, statti zitta. Whatever. Vi vorrei raccontare 2 cose.

LA PRIMA
una di queste sere ho visto alla tele un vecchio film per bambine.. "La piccola principessa": ...una bimba senza mamma, e cresciuta come una principessa, attende in un collegio per bimbe ricche il ritorno del padre, partito in guerra.. ma lui vien dato per morto e la bimba finisce in stracci, a far la servetta alle altre. Eppure nn perde mai il coraggio, e sapete come? Re-inventando ogni giorno la realtà ricorrendo ai ricordi delle favole che il padre le raccontava, tutte tratte dalla mitologia indù. Poi naturalmente, qdo sta per finire male, male.. il padre tornerà in extremis, la salverà ecc.
E qui arriviamo a noi - xché questa nn è solo una storia, ma come tutte le storie è anche una metafora dei conflitti che si snodano attraverso le nostre innumerevoli facce e maschere. E naturalmente c'è stato qualcosa che mi ha fatto PENSARE A VOI. Ed è stato il discorso che lei grida (letteralmente) alla CATTIVISSIMA direttrice che le sbatte in faccia la "realtà" e infierisce su di lei dicendole "nn potrai + vaneggiare di essere una principessa.. guardati, guarda come ti sei fatta schifosa, sporca di fuliggine e stracciona!"
Si, lei ascolta educata. Ma poi le grida che no, che invece lei lo è ANCORA: "perché tutte le donne lo sono! nn importa se siano ricche o povere, belle o brutte, grasse o magre, giovani o vecchie... TUTTE LE DONNE SONO DELLE PRINCIPESSE! me lo ha detto il mio papà: e a lei, non glielo ha mai detto suo padre..? EEEHH??? NN GLIELO HA MAI DETTO..?!???"
Alla vecchia odiosa, si, sfugge una lacrima.. per un momento si capisce che le dà ragione... ma, NO, nn cambierà: ORMAI lei è "così".. e nn recede di un passo, e andrà avanti a perseguitare la bambina fino (quasi) a distruggerla.. Finché "tornerà" il padre, cioè la parte dell'anima CRESCIUTA, che sarà in grado di trarla in salvo.
Bene; inutile dire cosa mi ha fatto pensare a VOI: quella vecchia strega acida, che è quella parte di voi che vi sputa addosso tutto il tempo quanto siete brutte e colpevoli, qto nn valete niente. Si, quella a cui, forse, il vostro papà (o chi per lui) NON GLIELO HA DETTO ABBASTANZA.. e ora è diventata complice di quelli che la feriscono, anzi, è la prima carnefice.
Mentre lei, la bimba piena di coraggio, è quella piccola che permettete sia schiacciata, e qui vi dà un esempio, e vi dice che nn bisogna farsi mettere sotto, dalla strega acida. Né dalla strega mielosa che mente, accarezzando una mela avvelenata (dai.. vivi su una mela... una mela al giorno..!). Lei è quella che nn si fa incantare, e si ricorda che tutte le donne sono principesse.
Bambanate per bambine, vero..? e invece no. Spero ci penserete.

PS- (ettepareva..) La Piccola Principessa è di Frances Hodgson Burnett, autrice (oltre che del "Piccolo Lord") del "Giardino segreto": se nn l'avete letta vi consiglio anche questa storia (o il suo film), perché è un'altra che aiuta a capire la nostra anima e come è possibile liberarla.

LA SECONDA
Questa notizia è per i "laici" ad oltranza, che però accetterebbero un "utilizzo scientifico" della meditazione... e naturalmente è più interessante per chi è vicino a Milano. Il Corriere ieri parlava del metodo Sky (Sudarshan Kriya Yoga): un insieme di esercizi e tecniche respiratorie in grado di indurre una visione più positiva della vita, migliorando i sentimenti depressivi. E' un metodo che si può imparare in 10 giorni, all'ospedale Fatebenefratelli di Milano, dove hanno riscontrato che questo utilizzo della respirazione cura significativamente diversi "disturbi d'ansia e dell'umore" (riduzione del 60% degli indici di depressione, e del 40% di quelli di psicosi, nei partecipanti alla sperimentazione). SE VOLETE saperne di più.. o PROVARE.. per accedere ai gruppi di insegnamento: 393.9787770 - 328.7436990.

domenica 30 agosto 2009

Grazie Nick



GRAZIE, Nick, per questo prestigioso riconoscimento, conferitomi con la motivazione: "per soddisfare il mio ego xkè è un premio ke si diffonde a makkia d’olio, prima o poi ce l'hanno tutti, di sicuro pure tu, xciò voglio arrivare prima io" (!!!) bè, grazie lo stesso, davvero, sono onorata ed eseguo le istruzioni per meritarmelo.
Recuperate alla fonte:
• le regole per accettare (pe' raccattare) il premio, e cioè:
1. tell your readers 10 things about you that they may or may not know, but are true.
2. Tag 10 people with the award, and be sure to let them know they have been tagged (a quick comment on their blog will do).
3. Don’t forget to link back to the blogger who tagged you.

• le 10 cose vere (interessanti o meno..) su di me:
1. sono una ficcanaso e sono buona
2. dato il punto 1, pur se a fin di bene, faccio anche un sacco di stronzate
3. sono cosciente che "di buone intenzioni è lastricata la via per l'inferno"
4. siccome il punto 3, mi sforzo di limitarmi, ma nn sempre ci riesco
5. dico un sacco di parolacce (vero, sorry)
6. dormo poco, leggo tanto, adoro i gatti, mi piace ma proprio tanto! ridere
7. amo viaggiare e fare troppe cose per elencarle
8. mi incazzo facilmente, e altrettanto in fretta mi passa completamente
9. ho veramente acquisito la fiducia nel Bene, e dunque anche fede nel "proprio destino"
10. e perciò, sostanzialmente, sono molto raramente di malumore

• gli altri blog a cui giro il premio:
1. http://creareblog.blogspot.com di Tenebra (detto Orazio, o viceversa)
2. http://anoressiabulimiaafterdark.blogspot.com di Veggie
3. http://www.drugsoff.it di Chiara Sole
4. http://animaliaiutiamoli.blogspot.com di Silvia Campione
5. http://pensopositivopositivo.blogspot.com di Rosalba
6. http://salute-bellezza-naturale-donna.blogspot.com di Michel Révolution
7. http://ilibrintesta.splinder.com di un pericoloso gruppo di provocatori
8. http://aleaela.blogspot.com di Musidora
... Sarebbe 10, ma mi attengo a una media tra 10 e 7 come da istruzioni di Nick. La motivazione cn cui scelgo questi blog è la stessa per tutti:per ragioni diverse, sono tutti onesti e UTILI, secondo me. Quello di Musidora simboleggia un po', tra tutti i "vostri" blog, anche lo sforzo che (partendo da un problema comune) fate in tante, di comunicare cose importanti.. di cercare.. cercare qualcosa, ELABORANDO insieme un percorso.

• il blogger che mi ha premiato: Nick, un chiaccherone che fa 1 commento al decennio.
• sorvolo sul gioco di parole che sta dietro al nome "Honest Scrap"... per chi è interessato dico solo che scrap starebbe per "rifiuto" che diventa risorsa preziosa

P-PS • questo del "premio" nn è un vero post, obviously.. ma solo una comunicazione di servizio. Come post, per oggi, vi segnalo un film che ho linkato, lì a sinistra, col titolo "Qualcosa da sapere riguardo a TE STESSA". Se decidete di affrontarlo, vi consiglio molta pazienza: vedrete che all'inizio è molto LENTO... ed è giusto così, perché la fretta vi IMPEDIREBBE di utilizzare gli strumenti -un po' non convenzionali, diciamo.. che questa ESPERIENZA potrebbe darvi. La quale esperienza richiede concentrazione. Perciò lo so, che nn tutte avran voglia di vederlo; ma insomma, io ve lo consiglio. Se diserterete questo post... evitando commenti, vi capirò. Baci!

giovedì 27 agosto 2009

PENSA! Prima di... ricominciare... PENSA!



PENSA! ...CHE PUOI DECIDERE TU.



...COSA c'entra...?? direte voi. Cosa c'entrano, per esempio, QUESTI video...? C'entra, vi rispondo io. Guardali, e PENSA, e vedrai QUANTO c'entrano. Certo... restando così rinchiuse in tormenti ANESTETIZZANTI, molte di voi neanche sapranno, magari, chi sono le persone incredibili descritte qui...COSA hanno fatto per me.. per TE.. ma saperlo DAVVERO sbloccherebbe un tappo di indifferenza, lascerebbe entrare nel CUORE una percezione d'amore non astratta. Ed è QUESTO che serve!!
Ascolta... La TUA vita è PREZIOSA. TU, VOI, siete PREZIOSE! NOI, siamo PREZIOSI!! e ogni volta che NON ce ne rendiamo conto, stiamo dicendo di NO... qualcuno, qualcosa, ci tende la mano.. ma qualunque sia la supplica, qualunque sia la salvezza che potremmo dare, ogni volta che non vediamo quanto siamo preziosi, noi STIAMO DICENDO DI NO.
OGNUNO di noi può cambiare: CAMBIARE TUTTO! Se stesso, e DUNQUE il mondo.
E quando PENSATE... NON fate confusione fra il "cervello", il "cuore" e la "mente"...
BISOGNA pensare con il CUORE. Se è il cuore che pensa, non sbaglia mai. SE invece sono le PULSIONI che vi trascinano.. quello non è il cuore... quella è la "mente"... cn tutti i suoi schermi, cn tutti i suoi imbrogli...
e fra i suoi imbrogli preferiti, che ironia... c'è proprio quello di trasformarsi... MI-ME-TI-CA-MEN-TE ...cioè di creare confusione.. ora cn il Cuore, ora col cervello. Ma il cervello nn ha colpe, poverino... è solo uno strumento. Cervello e cuore devono essere una COSA SOLA... chi li mette in conflitto, e così poi DOMINA... è la MENTE. .. Bè, è una vecchia storia eh... E la mente, sono gli imbrogli, tutte le bugie a cui crediamo.

PENSA. Con il CUORE, pensa.

giovedì 20 agosto 2009

Le METAMORFOSI... un addio, e due esempi


bè... se parliamo di notizie, oggi prima di tutto un CIAO a Fernanda Pivano... cn lo stesso Namasté di pace che lei rivolgeva con le mani incrociate sul cuore... ciao, buona metamorfosi anche nei nuovi mondi spirituali.. !
Poi.. (ancora) riguardo alle metamorfosi... Vi segnalo 2 articoli apparsi sul Corriere della Sera di ieri! ...il primo: finalmente la foto taroccata in automatico Ok! la menzogna si fa AUTOMATICA!... cn questo software, finalmente, le vostre foto si AUTORITOCCHERANNO da sole, per farvi APPARIRE più belle, più magre, più supefiche/like! la metamorfosi è compiuta, anche se (solo) al livello PIU' supeficiale...
Sempre il Corriere scrive: Nina Hagen stupisce ancora, la Regina del Punk si fa battezzare!
Questa METAMORFOSI appare più profonda, anche se sulla superficie esibisce mille ali iridescenti e colorate...
son solo 2 esempi, eh... potremmo farne a migliaia.. la domanda è solo: a QUALE LIVELLO vogliamo spingerci? e ci rendiamo conto che il livello che sceglie SOLO la superficie NON può condizionare in positivo quello profondo, mentre IL CONTRARIO SI? attendo pareri... nel frattempo, potete fare un giro sul sito di NINA HAGEN... se vi piace GODETEVELO!

sabato 15 agosto 2009

Leggera e libera come una FARFALLA


Ieri, subito dopo aver risposto al post di Sweetie "step by step", e ai suoi propositi che NON posso condividere... e che insomma trovate qui …
http://ricominciodaoggi.blogspot.com/
… si è posata sulle mie dita una piccola FARFALLA. La VEDI, lì nella foto… sullo sfondo dello schermo del mio computer??! ed è rimasta lì a lungo, continuando a svolazzare e a posarsi sulla tastiera e sulle mie mani.. tanto che si è lasciata fotografare cn comodo.
E il fatto è che... l'avrete capito, io sono un'ingenua... io CREDO nei segni... e questo segno mi ha fatto tanto piacere, xchè è un FORTE SEGNO di RINASCITA...! E poi, però... mi ha fatto anche pensare a (più di) una ragazza che usa questo simbolo, xchè legato alla “leggerezza”… dunque alla magrezza. E a tutte quelle come lei che, se pensano a un bozzolo, pensano al “grasso” che le imprigiona; se pensano a una rinascita, pensano a una “nuova sè” che risorge finalmente liberata dal… GRASSO (!!). E in realtà mi ha fatto pensare a quanto tutte sono vicine alla VERITA’ scegliendo questo simbolo… xchè la verità è che quello che stanno cercando nn è affatto così piccolo e stupido come loro credono: NON hanno affatto bisogno di dimagrire ancora, fino a SPARIRE, come se davvero questo potesse donare libertà alla loro anima… e NON hanno affatto bisogno di RIEMPIRE il corpo, quando le assale la fame inestinguibile che si affaccia dal cuore come un mostro…
Hanno invece bisogno di TRASFORMAZIONE in un senso ben più ampio. E trasformazione richiede una fatica, come quella della farfalla che si svincola lentamente dal bozzolo…. come potete vedere QUI.
Ma per spiegarmi meglio vi lascio questo video…

la traduzione, come sempre, la trovate nel primo commento.

sabato 8 agosto 2009

I Demoni. La Paura. La SALVEZZA.


E' da un po' che vorrei provare ad affrontare un tema veramente molto difficile... ma anche tanto importante, e presente - in vari modi e percezioni - nella vita di tutti noi... Prendo spunto da un fatto preciso. Una di voi, sulla mail personale, mi ha scritto:
"Non riesco a fermare ME, in tempo. Ho sognato (e a volte... mi capita veramente) che Ana mi parlava e possedeva, come una specie di DEMONE... nel sogno avevo gli occhi infuocati di fronte lo specchio nel quale mi riflettevo, sdraiata per terra, e sussurravo in maniera spaventosa non devi mangiare... non devi mangiare... ....Il problema è che io (con gli altri- Ndr) ho sempre negato l'esistenza di Ana e la sua entrata nella mia Vita, o meglio, dentro di me. Mi sentirei troppo debole, a dire di aver ceduto, nel senso opposto. Nel senso che sto continuando a non mangiare senza sforzarmi. Non perchè io non VOGLIA, sebbene non RIESCA. Ho sempre negato l'evidenza e mai ammesso di essere... malata? Non lo so... un lato di me non vuole uscirne ecco. Quel sogno ne è la conferma, la conferma ai miei dubbi, la risposta al mio blocco".
Ora: cito testualmente questa confidenza che mi è stata fatta, e faccio questo post, in un certo senso a naturale continuazione degli ultimi commenti al post precedente, quelli (in risposta a "Squilibrato") riguardo a ciò che CIASCUNO di noi è potenzialmente, e all'importanza della CONSAPEVOLEZZA nelle scelte esistenziali... Quello che qui voglio AGGIUNGERE è che, secondo me, è molto importante ricordare, sempre, SEMPRE! che noi siamo potenzialmente, sempre in contatto con tutto il MALE e con tutto il BENE del mondo. ESATTAMENTE come accendendo la tele possiamo accedere a centinaia di trasmissioni, che arrivano da stazioni nei posti più disparati.. Bene: è di vitale importanza ricordare che noi possiamo SCEGLIERE su cosa sintonizzarci: si, secondo me i demoni esistono. Ma l'errore più ridicolo è averne PAURA. I demoni nn hanno NESSUN potere su di noi se ci affidiamo, consapevolmente e con fiducia, ai nostri ANGELI. Un demone ignorato, infatti, con ASSOLUTA CERTEZZA finisce presto come un burattino a terra, coi fili flosci. TEMERLI è un errore ingenuo, esattamente come GIOCARCI, cioè guardarli, ascoltarli, sottovalutare la pericolosa suggestione - e dunque la PERDITA DI LIBERTA' -che possono creare in noi.
Allo stesso modo, i nostri Angeli sono costantemente in attesa dei nostri ordini. Loro accorrono, e COMBATTONO per noi. Ma vanno chiamati! Essi nn possono NULLA se non li chiamiamo. Vita vissuta. Esperienza sul campo, e come tale ve la propongo. Sono una povera illusa? può darsi... ma allora la mia illusione è +efficace e +bella della vostra. Mi rendo conto che questo può aprire a mille interpretazioni diverse... mi interessa molto il vostro parere.
...Concludendo: il titolo di questo post è linkato a un video riferito al Sutra del Loto. E' un insegnamento molto famoso del Buddha, che ascoltato, meditato, nutre il cuore come un balsamo, cura le ferite. Purtroppo il video nn è completo.. la versione completa non è più reperibile! Spero lo stesso che vi piacerà e farà bene anche a voi, come lo ha fatto a me. Qui sotto, invece, vi lascio un'istruzione per una semplice pratica di meditazione....

buonanotte! con affetto, e cn una preghiera/poesia molto celebre: la trovate nel primo commento al post.

sabato 1 agosto 2009

Ogni dolore è guerra, ogni pace nelle NOSTRE mani


Ma vie n’est plus à moi, on nous a tué la joie, ce qui reste sont les blessures... combien de temps pour guérir
nos âmes?
Mais ces mots n’ont pas de sens si tu vis et jamais ne penses
 que tu peux changer d’esprit, car l’avenir de notre monde est dans
nos mains. (Telè i nichi tennu i nichi)… 
Car il nous faut un autre destin
 (telè pari ti vonnu riri): 
moi, je veux changer, et je n’oublie pas (‘nzocchè ca c’accanzamu, fami e minnitta, fammini jri i ccà)… Se la notte scende in te (tenimi i manu, strincili!).. non ti confondere perché (un mi lassarai lacrimi fausi) un giorno ancora e sarai
… sarai domani quello che fai ora. Blameless is no one, blameless is no one
…come on, stop killing! we want no war (u me amuri talia ‘ntall’aria; un mancia, un parra, un riri cchiù
… cu veni veni si fa i so cunta. E ccà cu arresta, si chianci i sò tanti banneri i tanta culura, tanti paroli e nenti cchiù. Mi lassi un munnu cu picca amuri, lacrimi asciutti su’chiddi toj). Ma vie n’est plus à moi
 (…) Se la notte scende in te NON TI CONFONDERE, perché (un mi lassari lacrimi fausi
)… un giorno ancora e tu sarai, sarai domani quello che fai ORA.

giovedì 30 luglio 2009

L'ho trovata nel web e mi ha fatto pensare a voi


Una donna cinese, gentile e piena di belle rughe profonde, aveva due orci di terracotta con cui raccoglieva l'acqua alla fonte, e poi se li portava sulle spalle, ciascuno sospeso alle estremità di una canna. Uno dei vasi era PERFETTO, mentre l'altro aveva una crepa da cui l'acqua sgocciolava, cosicché arrivava sempre mezzo vuoto. Per anni andò avanti così; intanto i due vasi si volevano bene, pur avendo fra loro una certa competizione. Naturalmente, quello perfetto era orgoglioso di sè, mentre il povero vaso crepato si rendeva conto della sua imperfezione... ma la pazienza della sua padrona lo riempiva di gratitudine, perciò si sforzava di fare ogni giorno del proprio meglio. Un giorno, lungo il cammino, ebbe voglia di parlare con lei, pur convinto che lei nn potesse sentire.. come può un essere umano udire i sentimenti di un piccolo vaso...? cmque sentì lo stesso il desiderio di ringraziarla... perciò le disse: "sai, ti sono riconoscente di nn avermi buttato via, anche se valgo poco... mi vergogno delle mie crepe, ma la tua fiducia in me è tale che ho imparato ad amare la mia vita, anche se è così IMPERFETTA". Ed ecco che, inaspettatamente, la vecchia sorrise. Quel sorriso inondò di luce le sue fittissime rughe, facendola sembrare ancora più bella; e rispose: ”ora che hai voce per parlare, avrai anche occhi per VEDERE che il nostro sentiero, che facciamo insieme da anni, da un lato è rimasto secco e pulito, ma dalla tua parte è ormai tutto fiorito.. entrambi mi siete cari, xchè mi avete dissetato, ma forse ancor più tu, col tuo difetto, xchè accettando per anni di perdere un po' della tua acqua, ogni giorno hai dissetato anche la terra. E ora che i fiori sono sbocciati, ne potrò raccogliere qualcuno per me”.

sabato 25 luglio 2009

Oggi D parla di NOI


Il link al titolo di questo post conduce solo a un estratto dell'articolo uscito oggi, sabato 25/7/2009... il servizio su D è molto più esteso, e comprende un LUNGO PEZZO che si chiama "Nella rete delle AFFAMATE": questa parte è interamente dedicata ai N/VOSTRI BLOG. Ci sono interessanti commenti, citazioni, link, libri ecc. Da parte mia vi cito solo una frase dallo "strillo" introduttivo: "C'è una GUERRA in corso (...) E' la metafora della nostra profonda DISCONNESSIONE dalla natura. Ma anche un motore di ribellione.. " Se vi interessa comprate Repubblica e cercate nell'inserto "D, la repubblica delle Donne". PS... Noto ora che il titolo "Oggi D parla di noi", può essere letto anche come OGGI DIO PARLA DI NOI... strana connessione con l'immagine che ho messo. E' stato casuale, davvero, eppure .. Boh... vedete un po' voi.

Il 2010 è passato.. ma le amiche del calendario di Veggie le voglio ancora qui! :-)

Un pensiero ogni tanto
Ogni tanto ti dico una cosa. Non è che un pensiero, una buonanotte...
vieni a prenderlo, prima di andare a dormire. Se passerai a prenderlo
alla mattina, allora sarà un buongiorno. Ti chiedo solo di fargli un
piccolo, piccolo spazio fra gli altri tuoi pensieri. ;-)

 
Contemplating and feeding LIFE


 

Buddha Quotes

"Non sapete che siete tempio di Dio, e che lo Spirito abita in voi? Se uno distrugge il suo tempio, Dio distruggerà lui. Perché sacro è il tempio di Dio, che siete voi". (1 Cor. 3, 15-17)

Hai pensato ad adottare un cucciolo?

Hai pensato ad adottare un cucciolo?
qui..http://www.adottauncucciolo.net ma anche qui...! http://animaliaiutiamoli.blogspot.com