domenica 7 febbraio 2010

La DIS/connessione

Il post di ieri.. che era qui, è slittato nel futuro.. ed è diventato il post di "domani".. (cioè di oggi: 8 febbraio).
Mi faceva troppo male lasciare una chiamata alla connessione, a cui credo e in cui da sempre spero, spezzata al suo interno stesso da commenti contraddittori, che paiono alludere al suo contrario.. una inutile, stupida, APODITTICA, unilaterale, inspiegabile e immotivata rottura che (quel che è peggio) può apparire come GUERRA, e NON LO E'.
Ma non è che "non lo è" perché mancano morti e feriti.. quelli non servono, per definire una guerra; e se nn ci fossero le mille piccole guerre per competizioni, rivalità, dispetti.. non esisterebbero neanche le guerre "vere"; quelle crescono proprio sull'humus delle piccole rivalità che diventano un magma immenso.
Ma "questa" non lo è solo perché le guerre si fanno almeno in 2, e io non ci sto, tanto meno a una guerra fra cellule di uno stesso organismo.
Né mi risponda, chi fa la guerra, che nn apparteniamo a "nessun stesso organismo", e che apparteniamo anzi a pianeti diversi. Questa è un'opinione rispettabile, ma non sarà mai la mia. Il che nn vuol dire che le mie opinioni siano qui, sbandierate, né più né meno come tutte le altre, con l'intenzione di essere "imposte". No, non lo sono.
Sono ESPOSTE, questo sì, come lenzuoli sul terrazzo, né più né meno. Se il condominio letterario è troppo di lusso per ospitare la loro banalità capisco che per qualcuno vadano tolte, ma nn ci avevo pensato.

Comunque. del post precedente restano qui solo alcune parole..:
Meraviglioso sarebbe andare ben oltre.. realizzando le proposte ben più complesse e articolate venute da Ed, ma anche da Contra e Kiara.. (..).. e certo: l'idea del blog "dedicato"; gestito da tanti, di Chiara (ma mi sembra sia anche l'idea di Contra), può essere un esperimento veramente inedito - ancora più coinvolgente la nascita di tanti piccoli nuclei che cominciano a vedersi, e magari portano nella vita "reale" (nel territorio, come dici Ed..) gli spunti che nascono nei blog.

Tutto il resto è nel post successivo, epurato da quello che non si poteva dire, che resta qua. Come spero resteranno i commenti, che sono parte della verità complessa che nn si può ingabbiare in poche parole.
In poche parole posso solo ribadire: non ce l'ho con nessuno e NON sono coerente. Io sarò sempre disposta a cambiare idea, su tutto e in qualunque momento.

11 commenti:

  1. Ma io sono sempre festaiola :D :D Cmq ora sn 1po' stanca vado a letto, ma domani leggo per bene i tuoi post nuovi :)
    1bacione

    RispondiElimina
  2. Platone diceva che per conoscere se stessi bisogna prima specchiarsi nell'occhio dell'altro..."gli occhi sono lo specchio dell'anima", non è solo un luogo comune. Con gli occhi una realtà lontana e astratta, anche quella altrui, diventa nostra, filtrata con il nostro personalissimo ed unico modo di vedere...Ogni paio d'occhi è uno specchio speciale e prezioso nel quale veder riflessa una parte di noi stessi, e viceversa. Mi fa pensare ad una particolare tecnica che utilizzavano gli antichi egizi per illuminare le piramidi dall'interno...a partire da una sola piccola fonte di luce, il raggio luminoso, colpendo ognuno degli innumerevoli specchi nascosti nell'oscurità, si diffonde, trasmesso da ogni specchio,che lo riflette donandolo ad un altro specchio, ed un altro ancora, finchè tutto lo spazio non si illumina completamente. Mi sembra quello che sta accadendo qui. Basta una scintilla abbastanza intensa e tutti gli specchi iniziano a brillare, illuminandosi a vicenda per creare una grande potente luce risolutiva. Sarà per questa immagine luminosa che mi sono fatta del progetto che mi piace particolarmente l'icona con l'immagine dei due pezzi di puzzle simbolicamente uniti da un raggio di luce *__* luce grazie! più che si può, non luce che acceca, luce che purifica dai dubbi, dalle paure, dal senso di solitudine e chi più ne ha più ne metta. Una luce da respirare che non potrà mai far male a chi si sente soffocare dalle tenebre.
    p.s. Grazie x il complimento sul post *_* è una cosa su cui sto lavorando...sembra tanto semplice da risltare scontato, e invece è tanto complicato da risultare (quasi) impossibile...specialmente quando la vita ti infilza a morte e per giunta di spalle >.< ma più ci rimurgino sopra e più credo che sia efficace...
    Buon Inizio settimana Mari baciooo
    I see you °_-

    RispondiElimina
  3. Se ancora nessuno ha capito..

    IO MI DISSOCIO DA TUTTO.

    E l'ho scritto anche nel mio blog.

    Vorrei non esser più citata nelle proposte, grazie.

    RispondiElimina
  4. Ciao Mari,
    intanto da qui ti rispondo per lo shelf dei libri... Per crearlo devi registrarti sul sito della community Anobii: www.anobii.com (che tra l'altro è un sito fantastico e ti "prenderà" sicuramente), poi lì puoi creare la tua libreria ed esportarla sul tuo blog a mo' di "scaffale". La funzionalità del collegamento a blogspot è già integrata nel sito di Anobii...

    Ciao!!

    E.d

    RispondiElimina
  5. Girare e rigirare
    la pazienza come un rebus.
    Sperare che un giorno
    si possa dimenticare cosa significhi
    dire, chiarire, spiegare,
    che resti solo il sentire.

    Aprire le mani, socchiudere gli occhi e da dietro
    puntare dritto lo sguardo.
    Lasciar scorrere i vuoti perché si è pronti a un suicidio
    aspettare inermi che le loro onde inesauribili, immani
    ti spazzino via
    nn è mai servito cercare di domarle, solo mi resta
    non-agire
    arrendersi.

    Sto per morire ma finalmente,
    ora,
    almeno lo so;
    nn correrò più all'infinito per tenermi a un solo passo di distanza
    da quell'orda fatta di niente,
    dall'assordante rumore del suo vuoto irriducibile.

    Come un minuscolo topo aspetto immobile
    che il suo serpente mi divori
    ed ecco che ruggendo apre su di me le sue fauci e mi attraversa
    con una consistenza di luce, ombre che si sfaldano.

    Nel più alto infuriare delle onde nn c'è più fragore
    alla fine della gola del serpente
    non si vede più niente.

    All'anima fa bene un po' di nostalgia,
    ogni anima ha bisogno di onde che infuriano
    e la paura è come un ladro che è stato derubato.

    "Dicono che la poesia al suo culmine
    magnifica il Tutto in fuga,
    negano che la testuggine
    sia più veloce del fulmine.
    Tu sola sapevi che il moto non è diverso dalla stasi,
    che il vuoto è il pieno e il sereno
    è la più diffusa delle nubi".

    Ecco..
    Ecco perchè ora..
    Ho ancora un sentimento dentro,
    che non mi fa morire mai..
    ma vivere nn mi fa più paura.

    Brucio.
    E non mi spengo.
    Mi alimento.

    Brucio.
    E non so capacitarmi
    del fatto che non per tutti
    è così.
    Niente è mai universale.
    Nel bene o nel male
    c'è sempre qualcosa di giusto
    in tutti.

    Resistere pazientemente.
    Non arrendersi al dolore.

    Eppure SURRENDER.
    Amare non stanca, il suo giogo è leggero.
    Fa cantare a squarciagola
    le parole che ora hai conquistato.

    Accettare di morire
    gioca brutti scherzi..
    Un giorno credi sia il tuo ultimo giorno,
    l' indomani..
    TI ACCORGI DI ESSERE NATO.

    Un giorno scopri che nn è imparare altro, che è importante,
    ma dimenticare qualcosa.
    Lo stesso giorno scopri che nn è essere ricordati,
    che è importante, ma ricordare.

    ps:
    se ancora qualcuno non ha capito
    NON MI DISSOCIO DA NIENTE.
    E finché qualcuno non impone un copyright continuerò a citare chi cazzo mi pare.

    RispondiElimina
  6. Allora...
    SE NON TI è CHIARO
    TU NON PUOI DECIDERE PER ME..


    MI DISSOCIO DAL PROGETTO.

    Non mi citare, te lo ripeto, ed è una mia richiesta quindi tu non ti puoi sottrarre.

    Se ti serve, te lo dico..
    NON PARTECIPARE PIU' AL MIO BLOG E A QUELLO CHE STO FACENDO INSIEME ALLE ALTRE RAGAZZE.

    Bene.
    Ora ti è chiaro tutto.
    Quindi EVITA di fare quel che ti ho detto.

    Non sei libera di citare le persone contro voglia di queste.

    Non faccio parte del tuo progetto, non ho intenzione di proporre ne farne parte, non ho intenzione di mettere nessun simbolo e non ho intenzione di essere inserita tra i nomi di chi ne è entusiasta.

    CHIARO?

    E ora come hai detto.."perciò ora stai tranquilla, io non ti disturberò più".

    RispondiElimina
  7. Cara Contra:
    io non ho mai pensato di "decidere" per te, e per te non ho mai deciso niente, E anche se a te viene molto naturale darne in continuazione, non ti ho neanche mai dato ordini.
    Ma se è questo l'oggetto dell'argomento, sappi che neanche tu puoi decidere per me.
    Perciò, per quanto per me resti inspiegabile questa tua irriducibile avversione, poso prenderne atto, ma nn mi sembra una ragione sufficiente per "dissociarmi" da niente.
    Morale, io NON mi dissocio e continuerò a NON dissociarmi dalle cose che proponi - nn dalle guerre, certo.. intendo da quelle di cui apprezzo i contenuti: da queste non sento alcun bisogno di proclamare dissociazioni né opposizioni.
    Il che non vuol dire che mi presenterò a sgomitare mentre le fai... come ti ho già spiegato nn potrei neanche se lo volessi, quindi è una preoccupazione inutile.

    Certamente non parteciperò più al tuo blog, ma solo in quanto è dovuto, perché TU me lo chiedi. Né ti citerò più (come è avvenuto nella "poesia" quassopra) perché nn si insiste a comunicare cn chi non lo vuole. Né, più in generale, credo avrò più bisogno di citarti, date le premesse, ma questo nn significa che mi asterrò dal farlo se mi sentirò chiamata in causa da tue parole.

    Dalle guerre mi dissocio si, però. E nn dico neanche "guerre inutili", perché tutte le guerre sono peggio che inutili.
    Perciò, come tu ribadisci che intendi farmi una guerra, io ribadisco che la fai da sola: io a questa guerra NON PARTECIPO.

    RispondiElimina
  8. Ok perfetto.
    E' quello che voglio.

    Passa pure, leggi quel che scrivo e passa quando ci saranno le foto degli incontri.
    Quello è aperto a tutti.


    L'importante è non essere citate in cose che non ci appartengono.

    Io non ti chiamerò in causa nelle mie parole,
    quindi tranquilla.

    Mai detto di voler fare guerra, mai detto di volerla XD
    Quindi risparmia parole insensate.
    Nessuno ha fatto guerra qui e lo sai benissimo.
    Se fossi andata in Iraq da giovane forse ora sapresti che questa non è una guerra e avresti imparato anche cosa significa.
    Non che io ci sia stata, ma le immagini di guerra son ben altre.

    Comunque restiamo così.
    Ognuno si fa i cazzi propri senza rompere.

    Bye

    RispondiElimina
  9. L'immagine del 2'43 rappresenta in pieno la mia idea di unione, connessione...io e' da un po' che sto cercando, ma non ho trovato niente a tal proposito...

    Bellissimo il disegno di Veggie, anche se i dca non sono solo anorexia...

    Guardarmi con gli occhi degli altri a me serve come introspezione personale, e questo e' il primo passo per migliorare me stessa.
    A me questo spazio e' servito per confrontarmi con tanti punti di vista, angolazioni, sfumature.
    Mi e' venuta voglia di capire me stessa e gli altri, senza fermarmi alla superficie delle cose.
    Gli occhi degli altri servono anche a ridimensionarsi, a farsi forti, a relazionarsi.
    Io sono riuscita a vedere cio' che prima neanche percepivo lontanamente.

    E' proprio azzeccato il paragone di questo nostro mondo parallelo alla realta' che viviamo ogni giorno con il pianeta Pandora, dove tutti gli esseri vivono in equilibrio e connessione e in cui far parte di una comunita' significa essere l'uno tra i molti.
    E poiche' il nostro problema e' quello di adattarci ad una realta' che non ci piace, che ci fa del male, il supporto interpersonale puo' aiutarci a trovare nuove strade alternative in favore delle quali possiamo abbandonare quella che seguiamo attualmente e ci rende infelici.
    Io mi associo a questa coalizzazione perche' da sola non faccio altro che soccombere, oppure, in alternativa, fuggire a tutto spiano da questo nemico che non riesco ad affrontare a testa alta...
    E invece e' rassicurante sapere di non essere sola a combattere...
    Spero che qualche ideuzza nasca anche nel mio cervellino obnubilato...
    Ma come te, non mi dissocio da niente!!!
    Un grandissimo abbraccio!!!
    Dony

    RispondiElimina
  10. O mio Dio, che orrore ho mai scritto!!!
    Volevo dire COALIZIONE!!!
    Scusami, e' colpa dell'influenza, giuro!!!

    RispondiElimina
  11. Mari^^
    scusa...

    sto ancora pensando...su quale immagine mettere=)

    non l'ho dimenticato eh?
    Sono giorni così...
    Privi di ispirazione e energia.
    Ogni tanto ritorna... ma poi, spluf... mi riaffloscio.

    A preto.
    Un abbraccione

    RispondiElimina

Il 2010 è passato.. ma le amiche del calendario di Veggie le voglio ancora qui! :-)

Un pensiero ogni tanto
Ogni tanto ti dico una cosa. Non è che un pensiero, una buonanotte...
vieni a prenderlo, prima di andare a dormire. Se passerai a prenderlo
alla mattina, allora sarà un buongiorno. Ti chiedo solo di fargli un
piccolo, piccolo spazio fra gli altri tuoi pensieri. ;-)

 
Contemplating and feeding LIFE


 

Buddha Quotes

"Non sapete che siete tempio di Dio, e che lo Spirito abita in voi? Se uno distrugge il suo tempio, Dio distruggerà lui. Perché sacro è il tempio di Dio, che siete voi". (1 Cor. 3, 15-17)

Hai pensato ad adottare un cucciolo?

Hai pensato ad adottare un cucciolo?
qui..http://www.adottauncucciolo.net ma anche qui...! http://animaliaiutiamoli.blogspot.com