lunedì 8 febbraio 2010

Una proposta per la CONNESSIONE

SE VI PIACE LA PROPOSTA CHE TROVATE QUI, E DECIDETE DI METTERE ANCHE VOI, NEL VOSTRO BLOG, UNA FIGURINA DELLA FIGHTING CONNECTION:
1. Andate in fondo a questo blog: lì trovate TUTTE le figure
2. scegliete la figura che più vi piace e trascinatela sulla scrivania
3. poi fate "aggiungi gadget" (foto) e postatela fra le vostre figure.
In alternativa e se avete voglia di crearla voi.. come ha fatto Veggie potete ideare una figura che meglio vi rappresenti.

Sia chiaro.. tutto quello che qui è detto, e che io propongo.. nn dò per "scontato" che venga accolto da nessuna... per me, ogni cosa detta qui è come un message in a bottle.. l'unica cosa certa è che manca ogni certezza che verrà raccolta, e aperta, e letta.. e che riceverà risposta. Il che però nn impedisce di voler aver fiducia che sempre più isole gettino bottiglie, finché anche le isole deserte, sperdute.. nn diventino parte di un arcipelago.
Mentre, sul perché abbia "slittato" qui questo post, sostituendo i contenuti al precedente, nn serve dilungarsi oltre.

E riguardo alla connessione... avevate RAGIONISSIMA sulle critiche alla prima figura.. I vostri suggerimenti mi hanno aiutato a trovare idee per nuove immagini.. tutte quelle che trovate qui sotto, in FONDO al blog. Come ho già detto la mia personale proposta è che - se riusciamo a metterci d'accordo su un titolo, poi ognuna si scelga l'immagine.. e magari anche un SOTTOTITOLO su misura! ognuna è diversa no? e in uno scenario ampio, comune a tutte.. nn è bello sottolineare questa diversità? Già sarebbe molto poter esporre un segno che può essere diverso per ciascuna.. se solo ci fosse una parola, un NOME! che è anche un denominatore comune, poi ognuno lo personalizza come vuole..
per fare un esempio.. queste nascono da concetti molto diversi, ed esprimono cose diverse:

Questa qui sotto è invece una proposta arrivata da Veggie (GRAZIE!!!):


Vorrei anche aggiungere, qui, quel che ho commentato da Ed:
"La proposta mia è veramente minimale, per esempio mi viene in mente il 'popolo viola': in fondo che cos'hanno in comune i tantissimi blog che vi aderiscono? solo volerci essere, discutere e partecipare a una vita pubblica che ormai è azzerata dall'informazione di regime. Ma esiste una bandiera, una uniformità di pensiero? no, esiste solo un colore, individuato nel meno politico e fra i più ibridi.. il VIOLA, e un 'nome' che vi fa riferimento.. massima libertà, massima accoglienza e tolleranza per tutti i punti di vista. Bè, è la stessa cosa: a me piacerebbe riuscissimo a manifestare una comunanza legata alla sensibilità verso un problema che ha mille facce, e ragioni.. che può essere subìto passivamente, o addirittura identificandosi con esso, così come può trasformarsi un giorno nel punto di partenza per darsi una sveglia, spiccare il volo verso nuovi pensieri e nuova consapevolezza".
Meraviglioso sarebbe andare ben oltre.. realizzando le proposte ben più complesse e articolate venute da Ed, ma anche da Kiara e da altri. OGNUNA di queste cose è bellissima, e io spero si realizzerà; questo nn ha NIENTE a che vedere col fatto che "io" vi partecipi o meno. Dice Ed: "(..) quello di cui parlo sta già avvenendo sotto i nostri occhi. Per spiegare cosa ho in mente basterebbe una sola parola, anzi tre che ne fanno una: CONOSCENZA, CRESCITA, CULTURA! Quale migliore arma potrei immaginarmi per combattere le paure e le insicurezze che viviamo quando queste sono quasi sempre legate alla limitatezza dei nostri orizzonti e all'avvitarsi dei nostri pensieri negativi? (..)".
Da parte mia, concordo e sottoscrivo!! ... e certo: l'idea del blog "dedicato"; gestito da tanti, di Chiara, può essere un esperimento veramente inedito - ancora più coinvolgente la nascita di tanti piccoli nuclei che cominciano a vedersi, e magari portano nella vita "reale" (nel territorio, come dici Ed..) gli spunti che nascono nei blog.
Mi sembra un fermento di semi che scoppiano nel buio e cominciano a rompersi, fan capolino; germogli di piante che ancora nn si sa.. ma vogliono crescere. A maggior ragione questo mi fa pensare a Pandora: il pianeta "vivo" di Avatar, che riesce a sconfiggere l'attacco degli alieni armati (venuti dalla Terra) COALIZZANDOSI... cioè chiamando a raccolta le energie di ogni sua creatura: è appunto la CONNESSIONE di tutti i suoi gangli vitali che si dimostrerà più potente di ogni arma distruttiva.



CONNESSIONE!! per me è proprio quel che tante volte ci manca: fra noi e noi stessi ..ed è anche quello che si vede qui, al minuto 2,43.
(lo so.. la canzone è abbastanza stucchevole.. e anche questo video in particolare nn è il massimo.. nn ho tempo per cercarne uno migliore, pf provate lo stesso a porre attenzione al contenuto).

Walking through a dream I see you .. My light in darkness breathing hope of new life. Now I live through you and you through me. Enchanted I pray in my heart that this dream never ends ..

CIOE':
..attraversando un sogno io TI VEDO.. la mia luce nell'oscurità sta respirando una speranza di nuova vita. Ora io vivo attraverso di te, e tu attraverso di me.. incantata prego nel mio cuore che questo sogno non finisca mai.
Ora mi vedo attraverso i tuoi occhi, vivendo la Vita volo alto, la tua vita illumina una strada verso il paradiso..
perciò offro la mia come in un sacrificio: vivo attraverso il tuo amore.

Tu mi hai insegnato a VEDERE tutto ciò che è bello, i miei sensi percepiscono questo tuo mondo che mai avevo immaginato, ora ti offro la mia speranza, io MI ARRENDO. Prego nel mio cuore che questo mondo non finisca mai.. e ti vedo (...)

Il tuo amore illumina la strada verso un paradiso, perciò offro la mia vita come in sacrificio e vivo attraverso l'amore
io ti vedo, TI VEDO, TI VEDO
.

Mi spiace per tutti quelli che nn vedono nel mondo altro che continue conferme all' "ineluttabilità del male".. da parte mia nn posso che continuare a credere che c'è qualcosa di più vero di ogni orrore; ed è questo "qualcos'altro", appunto.
Certo.. chi la pensa così potrebbe sempre e solo mentire.. ma la domanda è: ma perché?.. ma per cosa? per chi?

38 commenti:

  1. Mary...io nego e so di farlo, forse per paura o forse perchè (ma so con certezza)di conoscermi e conoscere altrettanto il dolore che mi provoca il vivere "bene". Un bene per cui gli altri si sbracciano ma che io non riconosco. Anzi, riconosco solo come una seconda pelle di cui non so che farmene avendo già la mia.
    [...]nn è una colpa il saper gestire la gioia di trovarsi a proprio agio nel dolore, nella rassegnazione[...] mi hanno detto questo. Parole su cui devo ancora metabolizzare da che parte mettere il cuore.

    RispondiElimina
  2. P.S. una grande strana voglia di stringerti forte

    RispondiElimina
  3. E' bello quello che fai.. E' bello cercare di rendere le persone consapevoli, per poi aiutarle.. La cosa triste è che pero' l'80% delle ragazze che scrivono qui sono GIà consapevoli.. e nonostante tutto continuano a lottare col corpo. Io ho scacciato mia, e continuero' finchè non diventerò pazza. Sono a dieta STRETTISSIMA, ma non ho intenzione di abbracciare ana, mi distruggerebbe anche lei. un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Avevo scritto in turco, scusami:)Che bello Avatar, l'ho visto due sabati fa e ne è valsa la pena, era un pò che non sentivo delle emozioni quando guardavo un film..
    Appena mi viene in mente un nome per il movimento te lo dico, per ora non ho molte idee..^^
    Ti abbraccio forte Mary!

    RispondiElimina
  6. Non ho letto il post sinceramente xk sono trooppo troppo scazzata x concentrarmi, tra le immagini mi piace molto quella al centro con le braccia k stringono il cuore....
    di frasi....non lo so se mi viene in mente qualcosa te lo faccio sapere... mi vengono in mente solo frasi come:
    -parlare rende liberi
    -una luce finalmente nella nostra vita...
    ma non mi semrano adatti

    RispondiElimina
  7. Mi hai chiesto come sto, solo come sto.. e dietro a ciò potrei scriverti tanto, troppo.. fino a farti annoiare. Sto come non vorrei stare. Sai in questi giorni ho coperto gli specchi. Ho riposto in un angolino la bilancia e, mio malgrado, mi manca più di qualsiasi altra cosa. Mi manca più del sapore del cioccolato. Più del rumore dello stomaco vuoto che borbotta. Più di quell'acqua semplice e pura che mi riempiva le giornate e ..la testa. Mi manca tutto ciò che riguarda quello che ero prima. Quando ero una bambolina di 45 chili. Una bambolina compiaciuta, ma mai abbastanza davvero, del suo obiettivo quasi raggiunto. E mi chiedevo quei giorni cosa ci sarebbe stato dopo tutto quell'apparenza così idilliaca.. E me lo chiedevo giusto? Ora ecco che l'ho scoperto. C'è merda. Vuoto. Nascondermi e coprirmi dietro foglie di sorrisi che poi magari sento (ma non sento) dietro occhi teneri che mi appartengono (ma che non voglio più fare). Nascondermi. Dietro ai vestiti larghi. Spero di aver risposto in modo abbastanza esauriente al tuo semplice "come stai" .
    Ti abbraccio forte forte. Continua ad esserci.

    RispondiElimina
  8. Oh mamma, ti lascio per qualche ora e tu che scombussolamento mi combini???
    Ma devo spostare anche il mio commento?
    Fammi sapere...intanto a proposito di ineluttabilita' del male...
    Inciampiamo, andiamo a terra, ci rialziamo, caschiamo di nuovo, e così via, senza trovare mai un appiglio, un'idea, una forma di vivere che ci consenta di non ripetere il triste rituale del ( quasi compiaciuto ) abbattimento al suolo.
    La caduta continua alla lunga stanca e ci impedisce di trovare quel minimo di equilibrio che ci consente di vivere con una certa coerenza.
    Il dolore puo' diventare un ponte fra una condizione di vulnerabilita' ed un'altra, piu' profonda, di consapevolezza.
    Io sto bene quando il male mi toglie momentaneamente di dosso i suoi artigli, ma il benessere del momento non puo' bastarmi...quello che cerco e' il bene durevole che va al di la' di un'ora, di un giorno, di un dato momento.
    Devo finirla una buona volta con questa idea del male come dato dal destino...nessuno puo' dirmi quello che devo o non devo fare.
    Solo noi abbiamo in mano la nostra vita!
    Anche se purtroppo questa convinzione si scioglie spesso con amarezza...
    Un abbraccio forte!!!
    Dony

    RispondiElimina
  9. ciao mari..innanzitutto grazie per il commento..
    si forse è vero ci ho pernsato tanto..ci penso tanto ci rifletto analizzo ogni singolo particolare di quello che passo,di quello che faccio e anche mentre lo faccio.
    sono stata educata al cercare di nn essere mai inconsapevole delle proprie azioni.
    l'hic et nunc.''cosa sto facendo?sto ingurgitando lipidi a dismisura,cosa che mi fara lievitare,e perche lo fai? ? per il gusto di farlo.perche vomiti?per il senso di colpa.perche dopo qualche abbuffata nn vomiti?perche nn ne ho voglia.'' quello che mi chiedo io è che ultimamente nn riesco a stabilire un equilibrio. mangio tutto e sempre.dico cose che nn vorrei dire.faccio cosee che avrei voluto fare diversamente.lascio correre situazioni che credo invece siano importanti.semplicemente esisto.è ovvio che tutto cio mi fa stare male e quando sto male che faccio..mi abbuffo ma questo pero rientra nel mio lasciar correre..e allora?magari facendomi del male ..sentendo del dolore fisico che sia al di la di afte in gola e sangue nello stomaco,che sia al di là del mio problema potrei reagire a me stessa magari..
    so che è una cosa da scemi..anzi proprio da minorati..e probabilmente se non fosse per il mio senso estetico(poi mi rimarrebbero i segni)lo avrei gia fatto..pero mi sta sembrando sempre di piu l'unica soluzione..
    per reagire per lo meno..e riprendere un controllo sulla mia vita,che mi sono stufata di monitorare senza poterla vivere.
    nn so che faro sinceramente.
    cmq grazie per esserti interessata!
    sarah.

    RispondiElimina
  10. Ps. Mari ma come faccio a mettere una delle immagini della connection sul blog? :-)

    RispondiElimina
  11. Ciao!Adesso sto meglio,grazie.Per rispondere alla tua domanda:io sto affrontando un percorso di psicoterapia.Fin da bambina sono stata da diversi psicologi,inutilmente.Forse perchè la domanda d'aiuto non provenia da me.Con questa psicoterapeuta ho instaurato un rapporto di profonda empatia,riesco a parlare di cose che da anni tenevo dentro!E' grazie al lavoro fatto con lei che ho cambiato atteggiamento nei confronti della malattia.Mi rendo conto che la strada è ancora lunga,ma io tento...

    RispondiElimina
  12. si sn qui solo da gennaio. ma ho gia avuto la calma di fare un giro completo tra i vari blog..
    il fatto è che io sono malata da sempre.
    fin da piccola ho sempre mangiato fino a sentirmi male. fin da piccola ma molto tipo 7,8anni se mi vedevo grossa nn mangiavo.
    la bulimia volontaria ce lho a periodi da 3 ,4 anni,ormai.
    cmq nel mio sogno era terribile il fatto di farlo sapere a tutti..facevo anche dell'autoironia sul fatto di volermi far del male..boh..
    sinceramente nn so', nulla.
    anzi si una cosa la so',la temo piu che altro perche è triste..
    non vedo futuro,non ho progetti se non prossimi,nn mi edo nella vita e in quello che sara'.
    nn penso che mi trovero bene mai in una condizione perche quando mi ci trovo ho\avrò sempre voglia di essere altrove.
    CHI vivra,vedra.
    alla fine.
    grazie :)

    RispondiElimina
  13. ho mandato a quel paese il vecchio blog perchè mio papà ha scoperto tutto e non volevo andasse a leggere i fatti miei tutto qua.

    RispondiElimina
  14. per quelle come me.. conta. sì conta, anche se poi decido io che farne di tutte le tue belle e dolci parole..ma conta. conta perchè è sempre bello sentire qualcuno disposto a perdere un poco di tempo per te, sentirti speciale e ascoltata anche per quel millesimo di secondo che magari serve a fare un copia-incolla (spero non sia il tuo caso^^).
    non credo che tu possa fare realmente,materialmente, qualcosa. ma posso chiederti di continuare ad andare avanti e magari provarci,ogni tanto- come se non lo facessi già abbastanza!-a spronarmi per allontanarmi da quel baratro.
    ti abbraccio tanto tanto,mi chiamo camilla :)

    RispondiElimina
  15. Bellissimo il tuo vestito nuovo!!! ^^
    Hai fatto bene a spostare il post.
    Ti abbraccio donna super!

    RispondiElimina
  16. Ehy Mary, I see you! ♥

    Mi dispiace che ti sei beccata l'influenza! >< Fidati, passa... Almeno la puoi usare come scusa per stare in casa al calduccio (mi dicono che l'Italia sia freddina) a rilassarti e guardarti telefilm anni '80. Ah no, quello lo faccio io! xD

    Tra i mille pensieri, oltre a quello del ritorno ce n'è pure qualcuno più serioso... Niente di che, mi sono solo fatta cogliere alla sprovvista! xD

    Oh, e come si dice qui "ODAIJINI!", ovvero "guarisci presto"!

    ps: per la cronaca, io amo l'avataruccio con i pezzi del puzzle e quello con le pietruzze (?) colorate!

    RispondiElimina
  17. Condivido pienamente il commento che hai lasciato sotto il mio post, inerente al film avatar. Mi rincuora e riempie di orgoglio sapere che a tutte voi, ragazze dei blog, che avete visto il film... Lo stesso ha trasmesso il messaaggio che voleva far cogliere...
    Sante parole quelle che hai scritto!!!

    Grazie per essere passata comunque!!!

    Mimì :)

    RispondiElimina
  18. ....sì...esattamente...mia zia è il mio idolo xk pesa38kg...io ho bisogno semplicemente di stare in pace con me stessa...con il mio corpo...e questo accadrà quando avrò raggiunto il mio peso ideale...tutto qua...cerco solo un po' di serenità...

    RispondiElimina
  19. La cosa piu' bella e' che sento arrivarmi tutto il vostro calore e il vostro affetto...
    E la cosa piu' bella della cosa piu' bella e' che in un paio di commenti qualcuna sta manifestando il desiderio di aprirsi come sto facendo io...
    Adoro le citazioni, e cito te: " Mi sembra un fermento di semi che scoppiano nel buio e cominciano a rompersi, fan capolino; germogli di piante che ancora non si sa, ma vogliono crescere..".
    Vale la pena soffrire un po' perche' tutto questo accada...

    RispondiElimina
  20. Prima cosa, grazie mille per aver postato la mia immagine... sei un tesoro, non avresti dovuto... Comunque, GRAZIE...
    Magari, assieme alle immagini potremo anche aggiungere 2 parole che spiegano quali sono i nostri intenti... Così almeno, una che è la prima volta che "becca" uno dei nostri blog, si fa immediatamente un'idea di dove vogliamo andare a parare...Anche se fossero proprio 2 parole brevi, da replicare in tutti i nostri blog... perchè, in fin dei conti, l'idea di fare squadra la reputo ottima... proprio perchè una squadra si compone di tanti elementi, tutti essenziali per il successo... proprio perchè, essendo tutte diversissime tra noi, ci completiamo e complementiamo a vicenda...
    L'acronimo DCA è prettamente italiano, ma dato che siamo tutte italiane e quindi abbiamo un "pubblico" massimalmente italiano, penso che DCA sia una sigla immediatamente riconoscibile da chiunque... Le altre parole, invece, le metterei in inglese perchè hanno una forza maggiore dei corrispettivi termini in italiano...
    Tra l'altro, "Fighting Connection" secondo me è stupendo... Per le altre parole... mah, magari potremmo metterla ai voti... una sorta di sondaggio, così poi alla fine vediamo quali sono le parole che piacciono di più e ci mettiamo quelle...

    RispondiElimina
  21. Ti riposto anche di qua quello che ti ho scritto sui commenti da me:

    veramente io non vorrei che tu guardassi e basta, io vorrei che tu partecipassi. Anzi ci contavo proprio. Intendiamoci, nessuno deve sentirsi forzato, ci mancherebbe. Però mi pareva ovvio che in quel "tutti" io volessi raccogliere idee e proposte di quanti finora hanno lanciato e raccolto il sasso tuo, mio e di altri e metterle al vaglio di altri che abbiano voglia di esprimersi in merito.

    Infine, "connessione" è già molto più bello di connection, anche se ne è solo la traduzione. E "connexus" ancora più bello, visto che il latino è una delle lacune che mi piacerebbe colmare prima possibile... :-)

    Un abbraccio a te

    E.d

    RispondiElimina
  22. ....sinceramente non lo so più...non so se davvero come dici tu sto andando verso la morte...oppure verso una nuova vita...ora come ora non lo so più...

    RispondiElimina
  23. PRICCINA
    ..una grande strana voglia di ricambiare.. e consolarti. Ma anche di lasciar cadere qualche lacrima sulla tua spalla e farmi consolare da te; questo ti ho risposto in quel momento.
    e poi, ho visto il commento di La Felicità.. "Dovremmo consolarci perché siamo tutti difettosi? Allora a cosa serve vivere? A cosa serve questo mondo? Perché c'è gente migliore di noi nonostante le sue debolezze? Perché noi non possiamo essere loro? I sogni sono fatti per essere realizzati. Allora secondo me dovremmo tutte sognare di diventare qualcuno"..
    bè spero che anche tu nn abbia inteso in quel senso; era piuttosto quello sconforto che, sempre, dà la sensazione di nn riuscire a comunicare... (nn con te, eh!). Ma insomma, credo che tutti i sensi di esclusione, e dunque tutte le tristezza morali, alla fine vengano da qui, nn dal dover essere "diversi" da come siamo. Il più bel sogno è un luogo dove ci si accetta e ci si ama l'un l'altro, e io credo davvero che questo non passi dal diventare come un altro.. perhé ognuno di noi è già "qualcuno".
    Poi.. sulle "qualità" del dolore che ciascuno ha diritto di scegliere, nn discuto.. per te spero solo che scoprirai una qualità del vivere che nn esige necessariamente un dolore.. o nn di più di quello che già si incontra nei fatti dell vita.

    AMY
    grazie grazie del tuo bellissimo commento.. è veramente incoraggiante vedere qualcuna che ha imparato qualcosa da questa malattia e si muove, verso la riconquista di sè, con questa sottintesa fiducia.. che poi è la cosa più importante, quella che serve più di tutte. Mi piace da pazzi che il tuo blog si chiami STAY STRONG.. una frase bellissima! dispiace vedere che spesso è usata per gettarsi con zucconeria nel baratro - e invece è perfetta quando è intesa a perseguire i propri scopi DAVVERO, nn bugie che fanno malissimo.

    BOLLEDIPAURA
    Non mi annoieresti. Grazie ancora per le tue parole.. il resto l'ho detto da te.

    EVALUNA
    già.. a proposito di queste tue parole "devo finirla una buona volta con questa idea del male come dato dal destino..." .. ma sai che sono veramente impressionata dai cambiamenti che si sentono nel tuo modo di parlare.. da questo sforzarti (con successo!) di guardare la vita direttamente negli occhi, senza abbatterti né sentirti "vittima", ma una che si sa rialzare... e questo è bellissimo.

    RispondiElimina
  24. MEYNAMEIS
    Grazie della risposta.. chissà cosa direbbe la tua psicologa di questo: piangendo, dentro di te chiedi scusa a tua sorella, che nn ti ha mai conosciuta da "sana", perché ti sei ammalata proprio quando lei è nata. Ora nn so come tua sorella viva, nei suoi pensieri, tutto questo; ma anche se nn lo dice, anche se nemmeno lo sa.. dentro di lei qualcosa le dirà sempre che la tua malattia è colpa sua. Se "muori" tu, lei ne muore 2 volte.. nn ha chiesto lei di venire lì, a occupare il tuo posto, eppure in qualche modo l'ha fatto. Allo stesso modo i tuoi genitori, credendo di fare il meglio per te, come tutti i genitori hanno causato ferite. Ora, che tutti vi spostate in una nuova casa, il primo atto di questo cambiamento è una sensazione di esclusione: tua madre e tuo papà chiusi nella nuova casa, NON ti sentono e ti lasciano fuori. Di nuovo.. come quando, nata la sorellina, "nn ti sentivano più", avevano occhi solo per lei. Morale, spesso la vita poggia su grandi, assurdi equivoci. Il nostro inconscio nn ragiona, vuole solo essere abbracciato. Io credo che se tua madre, aiutata da questa psicologa, trovasse il modo di capire, e di chiederti scusa, qualcosa dentro di te potrebbe scattare; qualcosa che nn ascolta i ragionamenti. E cn ciò intendo osservare come, quando questa malattia spinge a chiedere aiuto, può finire per smuovere grandi cose anche intorno a noi, spingendo anche gli altri a interrogarsi e a superare blocchi che altrimenti restavano inespressi. E' lì che tutto il suo gridare nn è stato invano! Nn so...e anche che.. ti auguro davvero di essere davanti a un grande cambiamento, tutto lo dice. Tu parli di "riesumare" una persona morta da 17 anni.. a me invece viene in mente Biancaneve, la Bella Addormentata.. perché nessuno è morto! sei vivissima e devi solo accettare di vivere.
    e.. ps- bella la parola Gestalt!! sul piano della comunicazione è molto difficile da capire.. però il concetto che hai descritto dice veramente tutto.

    RispondiElimina
  25. SARAH
    grazie ..ma un po' spero che quella spiegazione non convinca neanche te. Il tuo post è un quadro spietato e lucido della "confusione" che ti attanaglia.. come se dal di fuori tu la contemplassi, riuscendo benissimo a rendere l'idea della nebbia, in quel punto dove nn si vede più che direzione prendere.
    Ma davvero ti sembra che tagliarti, o sterzare su un dolore NUOVO, possa migliorare quello da cui nn sai uscire? forse può distrarti un momento, ma poi nn annulla certo il precedente: certe cose si assommano e basta. GUARDA quel terribile sogno.. si dice che i sogni rivelino qualcosa che nel fondo di noi temiamo.. o forse desideriamo troppo, ma temiamo di sapere. Forse quel sogno ti dice che è arrivata l'ora di parlarne, perché dentro di te sai che questo ti potrebbe aiutare.. forse cominci a desiderare di farti aiutare, e nn solo di sfogarti cn altre che ti possono capire, ma nn hanno corde da tirare nelle sabbie mobili.
    Ascolta Sarah.. quello che tu volevi fare con il "controllo".. si può fare in altro modo.. era solo sbagliato il modo! si certo, tu devi riprendere il controllo della tua vita, e rientrare nel body, e poi nel tutù.. e poi risalire su un palco piena di emozione e di gioia.. NON fare l'errore di nn sperarci più, e rintanarti in un buco dove l'unica consolazione è leccarsi ferite sempre più vaste.
    E poi: la cosa che hai scritto qui colpisce al cuore come una coltellata. L'idea che tu soffra in questo modo fin da così piccola! è veramente insopportabile.. capisco che a vedere le cose da lì sembra impossibile che possano cambiare. Ma l'unico modo perché questo avvenga è che tu cominci a crederlo possibile! dici "non vedo futuro, non ho progetti se non prossimi, nn mi vedo nella vita e in quello che sarà".. e io ti rispondo che questa ansia oggi attraversa quasi tutti i ragazzi, ma le nonne dicevano: "nn fasciarti la testa prima di averla rotta".
    Rotta del tutto ancora nn sei, e sei giovanissima.. davanti c'è il futuro, e lo sbaglio peggiore è averne paura. Ti prego.. lasciati tentare dall'idea che nelle nostre mani c'è più potere di quello che crediamo; tutto può ancora cambiare. Il tuo sogno ti ha spaventato.. ma tu puoi parlare del tuo problema in modo mirato.. nn gettandolo in pasto a tutti! spero proverai a pensarci, a pensare finalmente di chiedere aiuto a persone competenti.

    LENA
    ehi!!!! ce l'hai fatta...! .. GRAZIE!!!!!!!!!! per aver scelto qualche figura... GRAZIE!! nn sai cosa significa per me... l'idea che ci si riconosca nell'idea di un "gruppo che combatte".. che lo vuole fare, e insieme. Certo, magari salteranno fuori titoli, parole d'ordine e figure più azzeccate di quelli che ho proposto io.. ma in tutte le cose l'importante è cominciare.

    RispondiElimina
  26. VEGGIE
    Stragrazie again, come sempre, per esserci e per il tuo essere sempre collaborativa e così affettuosa.. in più dalle tue parole ho l'impressione di essere stata veramente compresa, profondamente, nei miei veri intenti.. il che - anche quando le cose sono semplici - nn è sempre scontato che accada... : )

    ED
    Grazie, Ed. Il tuo intento e la tua accoglienza sono fuori discussione.. cmque in più.. sei sempre anche molto carino con tutti! ♥

    SRIJPB
    bè.. tutto quello che di "serio" potevo provare a dirti l'ho detto da te.. aggiungo solo che se tu, seriamente, guardi da fuori le tue stesse parole "nn so più se sto andando verso una nuova vita".. dai, nn puoi crederci neanche tu che in un obiettivo che semina ovunque sofferenza ci sia "nuova vita". Eppure, questo iniziare ad avere dei dubbi è una specie di biglietto della lotteria.. giocalo! nn buttarlo via subito.

    AISLING e <3 Piccola <3 e KIARA, e GRETA, e MIMI
    un abbraccio a tutte con tutto il: ♥.
    ..♪♪♥♪♥♥♥♪♥♪♪♪..

    RispondiElimina
  27. E POI:
    Grazie ancora a tutte quelle che, per nn saper leggere né scrivere.. in attesa di altre cose da fare hanno postato le figure della Fighting Connection.
    Dato il problema descritto da Lena, ripeto qui per chi non riuscisse a postarle: se una figura ti piace nn devi fare altro che "tirarla" giù, trascinandola sulla tua scrivania. Poi vai su "personalizza blog" e fai "aggiungi gadget" scegli il gadget "foto" e pubblichi la foto che vuoi..

    Ma la figura va scelta fra QUELLE IN FONDO al blog, che si trovano DOPO tutti i post!.. perché quella nel post è una figura unica, fatta di tante figurine attaccate, mentre quelle in fondo sono figure più grandi, e tutte separate.

    RispondiElimina
  28. eh no purtroppo non ancora, vado il 22 a ritirare la dieta e in quest'ultima settimana sto mangiando all'incirca normale perchè mi controllano. Ne ho due palle enormi se devo essere sincera.

    RispondiElimina
  29. Duqnque.. ho letto bene tutto... quindi intendi che ciascuno di noi nel nostro blog dovrebbe dare 1segno di voler lottare contro i dca ecc ecc? secondo me è 1ottima idea ma nn credo di esserne all'altezza.. o meglio.. in qst momento io nn m sento particolarmente perseguitata da problemi alimentari.. quindi nn credo di conoscere benne quello contro cui dovrei lottare.. mi spiego? Mi sa di no.. merd.. cmq pubblico assolutamente una delle foto.. sono tutte strabelle.. ne scelgo qlc1 e prometto ke qnd avrò qlk ispirazione anti-disturbo alimntare la scriverò.. è 1ks ke interessa anke a me.. è qst ke intendevi no? dare degli spunti x riflettere su 1ke ke può diventare + grande d noi? spero di si..io l'ho recepita cosi.,
    p.s scusa se ho commentato sl ora ma ho auvto il tempo d leggere bene solo adesso
    p.p.s t ringrazio d avere scritto sul blog d giulia ke ho dimostrato cervello.. spero nn fosse ironico ihih :)
    1bacione

    RispondiElimina
  30. Activia ha funzionato in passato.. ma ora nn funziona +.. nn so xkè.. forse sn troppo stitica persino x la Marcuzzi..

    RispondiElimina
  31. Ciao Mary!^^ Insomma, oggi è stata una giornata difficile,gli attacchi di panico non mi danno tregua,stamattina a scuola sono stata malissimo e il cuore batte costantemente forte forte, mi sento esausta e vedo male,sudori, brividi non capisco se è solo un problema psicologico di ansia o anche fisico..Oggi sono riuscita a mangiare bene, senza abbuffate o digiuni o vomito, però non sono riuscita a evitare di farmi male...Sono avvolta sempre in questo torpore e appena esco e sento le emozioni non le so reggere...
    Grazie di cuore per essere passata..ti abbraccio forte forte...

    RispondiElimina
  32. CAMILLA
    .. questo si è un bellissimo nome! grazie della tua risposta, e anche di QUELLO che dice.. sappi che allora, fino a quando questo potrà servire a qualcosa, anche minuscolo.. io proverò a stare al tuo fianco, e di tutte quelle a cui riesco ad arrivare - anche senza bisogno di copiaeincolla. Io nn ne faccio mai.. se mai capiterà che citi qualcosa di già scritto da qualche parte, vedrai sempre delle virgolette.. è vero che a volte sembra di dover dir sempre le stesse cose.. eppure nn sono mai le stesse! tu nn sarai mai la stessa di un'altra e per quanto possa sembrare strano, nella mia testa tutte le persone che ho incontrato qui hanno un "volto" e una personalità precisa, anche qdo nn la possono avere come dato oggettivo. Se anche tu cominci a chiamarlo cn il suo nome, penso che varrà la pena continuare a dirti "allontanati da quel baratro".. e se me lo permetti continuerò a farlo.

    AISLING
    coraggio!.. ora starai già dormendo, e spero che dalla notte attingerai tutte le forze che ti servono per una nuova giornata... di certo ne avrai più di una, di "giornate difficili", ma nn ti arrendere. NON credere al panico! NON credere a tutto quello che dentro di te ti suggerisce: "nn puoi farcela.. nn ce la farai" : NON E' VERO. Ce la farai. Comincia a usare i trucchi degli atleti.. quelli che fanno il salto in alto, per esempio: il trucco più infallibile è IMMAGINARSI GIA' DALL'ALTRA PARTE. Inizia ad avere fiducia, a coltivartela come una piantina che sarà un grande albero.

    RispondiElimina
  33. Ciao!Non conosco il tuo livello in materia di psicologia ma...Con me e mia sorella hai azzeccato in pieno!!
    Grazie...sono contenta che tu sia rimasta!

    RispondiElimina
  34. Sapevo che Kafka era ebreo, ma per il resto poco di più di questo, ossia ciò che si trova nelle minibiografie in pre o post fazione ai suoi volumi. Interessante quella tesi che mi hai postato, me la leggerò con calma nel fine settimana!
    Grazie di aver pensato a me... :-D
    E.d

    RispondiElimina
  35. ...hai ragione...quel biglietto l'ho buttato via prima ancora di vedere se avevo vinto...è che io ho bisogno di qualcosa che mi protegga dalle sofferenze della vita...e in questo l'anoressia ci sta riusciendo benissimo...mi fa sentire i suoni ovattati...anche quelli più terribili sembrano dolci melodie...capisci?!?!?!Io senza non resisto nemmeno2secondi...non sopporterei questi suoni così assordanti...

    RispondiElimina
  36. grazie x i complimenti...di dove sei??

    RispondiElimina
  37. si...vero...
    immagino sia x questo ke sono ancora qui',e' vero che a volte mi trascino e mi dispero ma ho sempre un fondo di speranza...
    un pensare domani andra' meglio...
    c'e chi sta' peggio...
    questo mi da la forza d sentirmi fortunata...grazie

    RispondiElimina

Il 2010 è passato.. ma le amiche del calendario di Veggie le voglio ancora qui! :-)

Un pensiero ogni tanto
Ogni tanto ti dico una cosa. Non è che un pensiero, una buonanotte...
vieni a prenderlo, prima di andare a dormire. Se passerai a prenderlo
alla mattina, allora sarà un buongiorno. Ti chiedo solo di fargli un
piccolo, piccolo spazio fra gli altri tuoi pensieri. ;-)

 
Contemplating and feeding LIFE


 

Buddha Quotes

"Non sapete che siete tempio di Dio, e che lo Spirito abita in voi? Se uno distrugge il suo tempio, Dio distruggerà lui. Perché sacro è il tempio di Dio, che siete voi". (1 Cor. 3, 15-17)

Hai pensato ad adottare un cucciolo?

Hai pensato ad adottare un cucciolo?
qui..http://www.adottauncucciolo.net ma anche qui...! http://animaliaiutiamoli.blogspot.com