giovedì 12 agosto 2010

And the winners are.....

I campioni della stronzaggine, senza dubbio, sono gli stilisti; da premiare a pari merito con i media che succhiano come zecche dal loro denaro, veicolando senza posa le loro pubblicità criminali.
Nel caso di questa immagine è il Corriere, ma inutile gettare la croce su di lui, sono tutti uguali.

La cosa carina è osservare il quotidiano contrasto estetico che queste immagini, sui giornali, urlano fra il dolore del mondo, che scorre a fiumi nella nostra indifferenza, e il gelido, indefesso richiamo a una fiera della vanità che non propone nemmeno nessuna gioia. Solo altro dolore, vuoto interiore, malattie dell'anima travestite da "bellezza". Ragazze RIBELLATEVI!
Ribelliamoci.
Perfino il dolore del mondo, la povertà, la sporcizia, lo schifo, il sangue rappreso, sono pieni di una loro vibrante poesia, messi a confronto con questa morta merda patinata.

E ora veniamo alle premiazioni virtuose. Grazie!!! a quelli di voi che hanno pensato anche a me per il premio che ha serpeggiato ultimamente tra i blog, il "Dardos dell'impegno"..!

Mi inchino - confusa e felice - ringraziandovi; e ricambio girandolo con tutto il cuore a (rigorosamente in ordine alfabetico):

Aboliamo la carne
Blog di Alessio
Anoressia: after dark, di Veggie
Arte e amore per gli animali, di Silvia
Chiara per sempre, di Chiara
Ecologia liberale
Edward nella soffitta, di Ed
Finalmente libera dal cibo, di Donatella
Il Partito dell'Amore , di Gioia
La Nave sull'onda, di Ondina
La pratica quotidiana
le ferite dell'anima, di Leda
Libri e recensioni
Mille e una donna, di Alessandra
Zen and the city

A proposito.. chi devo ringraziare per i miei premi Dardos..?
così., se non faccio casino.. mi sembra:
Aisling
Chiara
Donatella
Edward
Il Fiore del male
Leda
Ora non ho tempo nemmeno di passare a ringraziare dai vostri blog e neanche di avvisare i miei winners.. ma sarà la prima cosa che farò stasera, prima di andare a dormire!

BENINTESO: ho voluto farvi conoscere, con questa occasione, anche tanti blog nuovi.. ma con il cuore rigiro e dedico questo premio, naturalmente, non solo a TUTTI voi che avete pensato anche a me, ma anche a tutte/tutti voi che qui parlate di voi, cercate di esprimere i vostri pensieri e di scrutare, faticosamente, nel vostro cuore comunicando con gli altri.. perché questo è, per me, sempre e senz'altro, un atto di valore quotidiano, qualcosa che di sicuro ci mantiene vivi e ci protegge.

19 commenti:

  1. Mari...
    Grazie...sono un po' imbarazzata nel vedere il titolo ambiguo del mio blog in mezzo a tutti gli altri link di blog molto piu' profondi e impegnati del mio...
    Ma allo stesso tempo mi sento onorata per il tuo pensiero...


    La pubblicita' di Pinko...senza parole...se non di indignazione...
    Personalmente non ho mai tentato di raggiungere una magrezza estrema subendo pressioni dal mondo della moda...mi piacciono i vestiti e tutte le cose belle che servono a crearmi una maschera, ma certi miti non mi hanno mai toccata...
    Pero' sì, devo ribellarmi anch'io a tutto questo...
    Solo che, dopo aver abolito la tv, se mi privo anche dei giornali come faccio ad aggiornarmi su quanto succede nel mondo?
    E comunque il vuoto sto cercando di riempirlo usando il cervello, fanculo Pinko, i suoi colleghi criminali e gli spalleggiatori...
    Grazie ancora per il premio!
    Un abbraccione!!!

    RispondiElimina
  2. Non mi capacito del fatto che, in oltre un anno che sei su blogger, non mi sono mai imbattuto nel tuo blog! E neppure nella maggior parte dei blog che menzioni! Vabbè, non è mai troppo tardi. Completamente d'accordo su tutto. Sarebbe opportuno che leggessero questo post gli editori di quei giornali che che ostentano tanta contraddizione. A Donatella vorrei dire che se vuole un giornale che non ha queste peculiarità contraddittorie c'è sempre il Fatto Quotidiano.

    RispondiElimina
  3. grazie mille di essere passsata da me.. conoscevo già quel video, forse proprio grazie al tuo blog, e già allora ne ero rimasta affascinata..
    cmq, so di non essere solo quello, ma certe volte il nero è più forte di ogni altro colore..
    cmq, anche io credo che in certi casi si arrivi proprio al ridicolo, all'esaltazione del frivolo sopra ogni cosa, che non solo offende ciò che realmente c'è di importante, ma spesso danneggia con le sue false immagini di perfezione.. anf anf..
    un abbraccio!

    RispondiElimina
  4. Grazie! grazie grazie per la nomination anche dal Partito dell'Amore
    :)))
    sinceramente... QUESTO blog avrei voluto farlo io, o qualcosa di simile, insomma. Sono d'accordo su tutto. E l'AMORE ci unisce, come visione, come sogno, come certezza, come progetto....!

    RispondiElimina
  5. Ahahahahaha!!!!!!
    Ma sai che non sei mica la prima che mi definisce " matta come un cavallo?".
    Qualcosa di vero mi sa che c'è...
    Sono passata a salutarti, Mari, domenica parto per il mare e stavolta staro' via un pochino di piu' di un weekend, ma tornero' a leggerti a settembre, e vedi di non sparire, a meno che non sia per andare a farti un altro giro!
    Postero' ancora una volta prima della partenza, e inseriro' uno dei tanti video che mi hai fatto conoscere.
    Grazie a Rody Bulgaro per il suggerimento, ripieghero' sul quotidiano che ha menzionato.
    E grazie a te per ogni cosa...
    Un abbraccione e a prestissimo!
    Tua Dona

    RispondiElimina
  6. Mari GRAZIE!!! E' un onore.
    Grazie anche per i link degli altri blog che hai premiato, davvero interessanti!
    Sto uscendo per andare a correre, tornerò con più calma my love. ;)

    Ti abbraccio tanto tanto, ma proprio tanto eh!

    RispondiElimina
  7. grazie anche dalla Nave sull'onda
    avanti tutta, imponente armata del LOVING ARMY tutto!!!!
    bacioni femministi e pacifisti a più non posso!
    ;)

    RispondiElimina
  8. Ehi, grazie per essere passata^^.
    Nah, non sono disastrosamente magra, io sono così di costituzione (purtroppo forse?xD), vorrei dimagrire perchè così non mi vedo. Si lo so, è da pazzi.

    Bel post comunque (:
    Yù.

    RispondiElimina
  9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  10. Grazie Mari!! Grazie davvero...
    Il tuo premio vale molto, come sempre accade quando vieni apprezzato dalle persone che stimi.
    A presto! ;)

    E.d

    RispondiElimina
  11. "Perfino il dolore del mondo, la povertà, la sporcizia, lo schifo, il sangue rappreso, sono pieni di una loro vibrante poesia, messi a confronto con questa morta merda patinata."

    Quanto hai ragione! Per lo meno quello è dolore vivo, è dolore di persone che hanno valori veri, e non l'unico pensiero di vendere tot copie al mese per potersi permettere la pochette di Louis Vuitton.
    Per fortuna che esistono ancora persone profonde... come te e le persone a cui hai assegnato il premio Dardos!
    E a proposito, non devi ringraziarmi, con questo post hai confermato tutte le impressioni positive che avevo sul tuo blog.
    Confusa e felice... non amo Carmen Consoli, ma amo QUELLA sensazione, quando non sai bene che emozione provi ma sai soltanto che è bellissima.
    Un abbraccio forte e complimenti ancora!
    IlFioreDelMale

    RispondiElimina
  12. Ciao piccola^^ ma grazie mille x il commento aveva qualcosa che mi ha messo una sferzata di allegria!
    Per quanto riguarda la moda e gli stilisti nemmeno ci faccio più caso, trovo odiose e demenziali le pubblicità sopratutto in tv:p
    Per quanto riguarda quella sui giornali serve ai quotidiani x "mantenersi" in quanto x avere addirittura una pagina tutta tua su una rivista x giunta famosa, devi sborsare cifre enormi.
    Per pubblicizzare abiti, profumi ma anche qualunque altro prodotto devi avere un guadagno enorme da ciò che vendi e chi se lo può permettere? Solo le grandi case. Che siano di moda o elettrodomestici, poco importa.
    Poi, a seconda di quanto paghi, la tua pubblicità viene messa nelle prime pagine o nelle ultime ed ecco... tadan! ci ritroviamo accozzaglie senza senso di morti in Pakistan circondati da donne elegantissime con gambe chilometriche O.o
    un abbraccio!
    Ali <3

    RispondiElimina
  13. Ciao, grazie mille per essere passata ed avermi lasciato il link, sei stata gentilissima.
    Prometto che se mi va male anche questa volta proverò con il metodo che mi hai consigliato tu :)
    Riguardo al tuo post devo dire che gli stilisti non li sopporto, o fanno sfilate con donne decisamente in sovrappeso o con donne scheletriche, raramente ce ne sono di normali.
    Dico io, se decidi che la moda è il magro, almeno dimostra che te ne infischi della critica delle persone e dei DCA che dilagano, non cambiare bandiera a seconda di come tira il vento, no?
    Un bacio <3

    RispondiElimina
  14. Ovviamente mi riferivo ad un immaginario discorso da fare ad uno stilista, non mi stavo rivolgendo a te! Scusa ma è un po' ambiguo e può essere frainteso :)

    RispondiElimina
  15. grazie per avermi aggiunto
    E.

    RispondiElimina
  16. Onoratamente m'inchino... non mi merito il tuo meraviglioso premio... ma grazie comunque infinitamnete per l'assegnazione...

    Passando al resto del post...
    Personalmente pubblicità del genere non mi hanno mai toccata, non sono mai andata a confrontarmi con le modelle, è una cosa che non mi tange... Però riconosco che, su certi soggetti particolarmente "deboli" a questo tipo di stress emotivo, possa essere un ulteriore fattore che precipita una situazione già compromessa da altre cose alla base...
    Più che ribellarci a quest'ideale di bellezza, secondo me dovremo ribelarci a quell'aspetto della società che riconsce come reale soltanto ciò che è fisico, relegando il dolore emotivo e le malattie mentali in cantina, perché ciò che non si può toccare... allora "non è reale", sono tutte paranoie... E invece non è così, ma è raro che chi certe cose non le ha vissute in prima eprsona possa poi capirlo...

    RispondiElimina
  17. Grazie a te, Mari, sei sempre preziosa!
    Di sicuro la moda non aiuta, non penso sia la causa dei disturbi alimentari, a me per esempio non hanno mai influenzato, ma capisco che alcune ragazze più insicure e più fragili si convincano che per essere accettate devono diventare come quei modelli, lì conta anche molto l'educazione ricevuta, bisognerebbe insegnare fin da bambini che la bellezza va al di là dell'aspetto esteriore....
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
  18. Certo e se poi c'è qualche stilista che invece inneggia alla donna in carne,come Elena Mirò,la fanno subito fuori dalle sfilate milanesi.Vogliono dire basta alle modelle stuzzicadenti e poi nei fatti dimostrano tutta la loro ipocrisia.Il tuo sito è molto bello...complimenti

    RispondiElimina

Il 2010 è passato.. ma le amiche del calendario di Veggie le voglio ancora qui! :-)

Un pensiero ogni tanto
Ogni tanto ti dico una cosa. Non è che un pensiero, una buonanotte...
vieni a prenderlo, prima di andare a dormire. Se passerai a prenderlo
alla mattina, allora sarà un buongiorno. Ti chiedo solo di fargli un
piccolo, piccolo spazio fra gli altri tuoi pensieri. ;-)

 
Contemplating and feeding LIFE


 

Buddha Quotes

"Non sapete che siete tempio di Dio, e che lo Spirito abita in voi? Se uno distrugge il suo tempio, Dio distruggerà lui. Perché sacro è il tempio di Dio, che siete voi". (1 Cor. 3, 15-17)

Hai pensato ad adottare un cucciolo?

Hai pensato ad adottare un cucciolo?
qui..http://www.adottauncucciolo.net ma anche qui...! http://animaliaiutiamoli.blogspot.com